menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confindustria e Confidi in soccorso delle aziende per le tasse e le tredicesime

Confindustria Rimini sostiene l'iniziativa di Confidi Romagna Ferrara indirizzata alla realizzazione di finanziamenti per il 2° acconto delle imposte (Irap, Ires, Imu) e per il pagamento della tredicesima mensilità

Continua l'impegno di Confindustria Rimini nell’aiutare le imprese ad essere sostenute dagli istituti di credito.  Alle aziende riminesi, soprattutto in questo difficile momento, occorre, infatti, la liquidità necessaria per potere continuare a operare e garantire posti di lavoro e stabilità economica per tutto il territorio. In quest'ottica Confindustria Rimini sostiene l'iniziativa di Confidi Romagna Ferrara indirizzata alla realizzazione di finanziamenti per il 2° acconto delle imposte (Irap, Ires, Imu) e per il pagamento della tredicesima mensilità.

Insieme alle banche convenzionate (Banca Carim, Banca Popolare dell'Emilia Romagna, Banca Popolare di Ravenna, Banca di Romagna, Banche Credito Cooperativo, Banca di Imola, Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna, Cassa di Risparmio di Bologna, Cassa di Risparmio di Cento, Cassa di Risparmio di Cesena, Cassa di Risparmio di Ravenna, Cassa di Risparmio di Ferrara, Unicredit, Unipol Banca) Confidi Romagna Ferrara presta la propria garanzia in favore delle aziende socie a sostegno delle operazioni di finanziamento per i pagamenti sopracitati.

Il finanziamento per la tredicesima mensilità prevede un importo massimo per dipendente di 1.500 euro e un importo massimo per azienda di 200.000 euro.  Il finanziamento per il secondo acconto imposte corrisponde ad un fido massimo fino al 100% dell'importo dovuto e ad un importo massimo per azienda di 200.000 euro. La garanzia del Confidi è di norma pari al 30% dell'importo del finanziamento.  Potranno essere accolte anche richieste superiori ai massimali previsti, da valutare caso per caso unitamente all'Istituto di Credito.

"L’iniziativa messa in atto da Confidi Romagna e Ferrara e sostenuta da Confindustria Rimini - spiega il presidente di Confindustria Rimini Paolo Maggioli - rappresenta un'importante opportunità per le aziende, in particolare nell’attuale situazione di difficoltà nell’accesso al credito.  L'ultima indagine Banca Impresa di Confindustria Rimini, rivela infatti che secondo l'82% delle aziende associate c'è un razionamento del credito. Siamo consapevoli delle difficoltà che anche le banche stanno vivendo in questa difficile congiuntura economica, ma gli istituti devono mettere in campo ogni sforzo per non far mancare il supporto del credito alle imprese".  “Di fronte al protrarsi della crisi dei mercati finanziari e dell’economia reale, il Confidi Romagna e Ferrara - sottolinea il Vicepresidente Alessandro Pettinari - intende rafforzare il suo impegno a sostegno delle piccole e medie imprese della provincia di Rimini, supportandone concretamente l’accesso al credito con la propria garanzia. Un ruolo sociale di “facilitatore” del credito che sarà finalizzato in particolare a favorire il pagamento della tredicesima mensilità ai dipendenti e della seconda rata delle imposte, in un periodo dell’anno in cui si concentrano tante scadenze fiscali e contributive che rendono ancora più gravosa la gestione finanziaria aziendale”.

Le aziende riminesi interessate possono rivolgersi al responsabile di area Confidi Romagna Ferrara Marcello Custro, 0541.53388; mcustro@confidiromagna.com e al responsabile finanziamenti di Confindustria Rimini Gianluca Gabelliini 0541.52041 gianluca.gabellini@confindustria.rimini.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento