"Con la pubblicazione dei redditi ci sarebbe meno evasione"

Cesare Mangianti, presidente di Acer Rimini: "Giusta la proposta di pubblicare le dichiarazioni di tutti i cittadini. Questa è l'unica motivazione, ed è una motivazione valida, che sottende a tale proposta"

“Ho letto con grande interesse la proposta del presidente della Provincia Stefano Vitali, di rendere noti i redditi di tutti. E’ una proposta che condivido in pieno, come cittadino ma soprattutto come presidente di ACER Rimini”. Lo afferma Cesare Mangianti, presidente di Acer Rimini, l'azienda che si occupa della gestione degli alloggi pubblici nella provincia riminese.

“Infatti la pubblicazione dei redditi di tutti faciliterebbe il perseguimento dell’evasione fiscale – sostiene Mangianti -. Sarebbe ancor più facile infatti, di fronte a redditi da fame dichiarati da certe categorie notoriamente benestanti, smascherare – da parte degli organi preposti ovviamente – gli evasori fiscali. Questa è l’unica motivazione, ed è una motivazione valida, che sottende a tale proposta”.

“Ma questa operazione faciliterebbe la vita anche ad ACER che, negli ultimi anni, ha attivato una lotta assai rigorosa contro l’elusione e l’evasione dei canoni ACER- spiega il presidente -, nonché contro coloro che usufruiscono di alloggi di edilizia residenziale pubblica senza averne titolo – i cosiddetti furbetti. Benvenga dunque qualsiasi proposta mirata a mettere in campo tutti gli strumenti possibili per contrastare la piaga dell’evasione fiscale”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento