Coldiretti

Concluso l'iter dei rinnovi giovanili di Coldiretti Emilia Romagna

Nella squadra anche Celeste Zeppa delegata di Forlì-Cesena e Rimini

Marco Sforzini, 29 anni, titolare di un’impresa agricola situata tra Ravenna e Cervia e specializzata in colture sementiere e cerealicole, è stato eletto all’unanimità nuovo Delegato Regionale di Coldiretti Giovani Impresa Emilia Romagna. Sforzini raccoglie il testimone dal bolognese Andrea Degli Esposti che per 5 anni ha guidato il Movimento Regionale Giovani Impresa Emilia Romagna ed ora Vice Presidente della Federazione Coldiretti Bologna. Si conclude così l’iter dei rinnovi giovanili di Coldiretti Emilia Romagna, che ha visto nominare negli scorsi mesi i delegati provinciali che formeranno il Comitato Regionale del quinquennio 2023-2028: Marco Bosini delegato provinciale della Federazione piacentina, Davide Ferrarini delegato provinciale di Parma, Elena Messori delegata provinciale per la Federazione di Reggio Emilia (nominata anche vice delegata Regionale), Giulia Lori delegata della Federazione modenese, Elena Zamboni delegata della Federazione bolognese, Stefano Bellini delegato di Ferrara (nominati anche vice delegati Regionale) e Celeste Zeppa delegata di Forlì-Cesena e Rimini.

Il neo delegato Sforzini ha ringraziato il Comitato regionale per la fiducia e Andrea Degliesposti e tutto il comitato uscente per il lavoro svolto in questi anni che ha visto i giovani protagonisti in prima linea nella battaglie sindacali dell’organizzazione e si è  detto pronto a lavorare con spirito di squadra e senso di responsabilità per affrontare le sfide che attendono il Movimento: dal cambiamento climatico alla minaccia del cibo sintetico, a tutta una serie di proposte dell’ Europa che vanno nella direzione di penalizzare la nostra agricoltura di qualità. Sforzini ha ribadito l’importanza del rapporto con il cittadino attraverso i mercati Campagna Amica.

Sforzini è stato tra i primi ragazzi che durante le giornate dell’alluvione in Romagna si è impegnato in prima linea mettendo a disposizione della collettività il proprio tempo e le proprie attrezzature aziendali per limitare i danni del maltempo. “Questo spirito di squadra e di responsabilità è la linfa vitale del Movimento Giovanile”, è il commento del direttore Regionale di Coldiretti Emilia Romagna Marco Allaria Olivieri, che ha voluto ricordare anche il lavoro svolto dal precedente Comitato Regionale riportando i ringraziamenti della Presidenza e della Direzione Regionale per l’impegno profuso in questi ultimi 5 anni.

“Coldiretti è un’Organizzazione che guarda al futuro e non esiste futuro senza giovani - sono le conclusioni del direttore Allaria -. È per questo che la nostra Federazione Regionale con il fondamentale apporto del Movimento Nazionale ha sempre investito nella formazione del suo Movimento Giovanile, come dimostra la Agriacademy realizzata nei mesi scorsi, affinché diventi sempre più fucina della nuova classe dirigente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concluso l'iter dei rinnovi giovanili di Coldiretti Emilia Romagna
RiminiToday è in caricamento