rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Economia

Confartigianato, il nuovo decreto europeo sulla privacy: tutte le novità

Sono previste maggiori tutele per cittadini e utenti del web, ma anche tante avvertenze e impegni, oltre a pesanti sanzioni in caso di non conformità per le aziende

Dal 25 maggio cambiano le regole della privacy e sono molte le novità per le piccole e medie imprese. Da qui, da questa convinzione che è anche preoccupazione, la folta partecipazione all’incontro promosso dalla Confartigianato di Rimini dal titolo “Le regole sono cambiate, privacy europea UE 679/16”. Un aggiornamento formativo per oltre cento imprenditori e collaboratori sulle novità introdotte dal decreto europeo in materia di privacy per le imprese. Sono previste maggiori tutele per cittadini e utenti del web, ma anche tante avvertenze e impegni, oltre a pesanti sanzioni in caso di non conformità per le aziende.

Le novità sono state illustrate da Luana Brigliadori, responsabile servizio privacy Confartigianato Rimini. Fra le altre: il diritto all’oblio, per clienti e utenti che desiderino la cancellazione dei propri dati personali da banche dati o anche online; il diritto alla portabilità dei dati, ovvero la possibilità di farli migrare da un fornitore all’altro di servizi e il diritto al data break, quindi all’essere informati in caso di violazione o furto dei propri dati. Per la prima volta, inoltre, è previsto l’obbligo di formazione in materia di privacy e protezione dei dati personali per tutte le figure aziendali, dal titolare ai dipendenti fino ai collaboratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confartigianato, il nuovo decreto europeo sulla privacy: tutte le novità

RiminiToday è in caricamento