Contributi per la partecipazione ad eventi fieristici, 150.000 euro a fondo perduto

Il contributo della Camera di Commercio è stato incrementato di 30mila euro. La partecipazione alle manifestazioni fieristiche può avvenire sia in presenza, sia in modalità digitale

Pubblicato il nuovo bando della Camera di commercio della Romagna per la concessione di contributi per la partecipazione a eventi fieristici, nell’anno 2021, per sostenere le micro, piccole e medie imprese (MPMI) delle province di Forlì-Cesena e Rimini, nella penetrazione commerciale all’estero attraverso la partecipazione alle manifestazioni fieristiche. La Camera ha incrementato di 30.000 euro il fondo stanziato, per un ammontare complessivo di 150.000 euro.

Le novità principali del bando 2021 riguardano le manifestazioni ammesse al contributo e le modalità di partecipazione. Oltre alle fiere organizzate in presenza all’estero, infatti, sono idonee al contributo anche le fiere in Italia, purchè con la qualifica internazionale. Inoltre, la partecipazione alle manifestazioni fieristiche può avvenire sia in presenza, sia in modalità digitale, quindi anche da remoto. È riconosciuta la partecipazione, come espositore diretto titolare dell’area espositiva o comunque documentabile da catalogo, a una manifestazione fieristica organizzata nel 2021 (dal 1° gennaio al 31 dicembre).

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo e il contributo concedibile non può superare il 50% delle spese ammesse (al netto di Iva) con un massimale di 1.500,00 euro per partecipazioni a fiere in Italia, Repubblica di San Marino, Paesi dell’Unione Europea e fiere virtuali. Mentre, per la partecipazione a fiere extra UE è il contributo prevede un massimale di 3.000,00 euro. I contributi sono concessi in regime “de minimis” e non sono cumulabili con altri interventi pubblici relativi agli stessi costi ammissibili. Le spese ammissibili sono differenziate in base alla modalità di partecipazione alla manifestazione fieristica.

Nel caso di partecipazione in presenza riguardano l’acquisizione dei servizi, quali il noleggio e allestimento dell’area espositiva (compresi gli eventuali servizi e forniture opzionali quali energia elettrica, pulizia spazio espositivo, assicurazioni obbligatorie, ecc); il servizio di hostess e interpretariato e il trasporto di materiali e prodotti, compresa l’assicurazione. Per le fiere virtuali, sono ammesse le spese relative all’iscrizione e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, spese per hosting, sviluppo di piattaforme digitali e produzione di contenuti digitali. Per tutte le tipologie sono, invece, escluse le spese di viaggio e soggiorno, di trasferimento (come taxi e navette), di rappresentanza e di produzione di campionature. Sono inammissibili anche gli interessi, i mutui, i tributi, i diritti doganali, gli oneri fiscali e previdenziali di qualunque natura o genere.

Le domande di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere - Servizi e-gov (Agef), a partire dalle ore 9 del 25 gennaio 2021 fino alle ore 21 del 26 marzo 2021, salvo chiusura anticipata del bando per esaurimento dei fondi disponibili. Non possono essere accettate altre modalità di trasmissione delle domande.

Le domande saranno esaminate secondo l’ordine cronologico di arrivo delle richieste, verificando il possesso dei requisiti previsti dal bando di concessione di contributi per la partecipazione a fiere all’estero.
Il bando e i moduli per la presentazione delle richieste sono pubblicati sul sito www.romagna.camcom.it, nella sezione “promuovi l’impresa / Internazionalizzazione / Bando di concessione di contributi per la partecipazione a eventi fieristici - Anno 2021”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento