menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore Ugolini con il sindaco di Coriano Spinelli

L'assessore Ugolini con il sindaco di Coriano Spinelli

Coriano approva l'assestamento di bilancio: "Garantiti tutti i servizi essenziali"

Tra gli investimenti ci saranno il completamento di piazza Don Minzoni, l'acquisto di arredi scolastici e per gli impianti di illuminazione pubblica

A Coriano approvato in Consiglio comunale l’assestamento generale di bilancio per il 2020, per complessivi 700mila euro circa. Attraverso la variazione, che è stata disposta in attesa della generale verifica degli equilibri di bilancio prorogata al 30 settembre, sono state stanziate importanti risorse per la realizzazione degli investimenti:

98.000 euro per il completamento della Piazza Don Minzoni ed area limitrofa;
60.000 euro per il wi-fi e l’acquisto di attrezzature informatiche dell’ente, di cui 15.000 euro intercettati da un bando  europeo;
70.000 euro (finanziati con contributo Ministeriale) per arredi scolastici;
30.000 euro per manutenzione straordinaria alla scuola di Ospedaletto;
25.000 euro per due torri faro da installare presso il centro sportivo di via Piane;
80.000 euro per impianti di illuminazione pubblica sul territorio;
40.000. euro per manutenzione straordinaria strade;

Somme che  si vanno ad aggiungere a quelli già previsti nel bilancio di previsione approvato. Tali interventi sono finanziati oltre che con i contributi, anche da avanzo di amministrazione e dai proventi delle alienazioni delle partecipazioni o da distribuzione straordinaria di dividendi delle società partecipate.

Nella stessa seduta è anche stata ratificata una variazione di bilancio della giunta con la quale sono stati destinati 25.000 euro dei fondi statali per il potenziamento dei centri estivi, con particolare riguardo per i bambini con disabilità. Una dimostrazione dell’attenzione che questa amministrazione ha sempre rivolto a questa fascia debole della popolazione.

Inoltre, l'amministrazione comunale evidenzia in questa variazione anche il saldo del debito pari a euro 48.000 che nel 1990 la vecchia amministrazione aveva contratto con la società  AMIR (rete idrica).

"Come già spiegato in consiglio, stiamo attraversando un periodo di contrazione delle entrate tributarie a causa degli effetti del blocco delle attività produttive causato dal Covid - afferma Gianluca Ugolini, vicesindaco ed assessore al bilancio - nonostante tutto, anche se le somme provenienti dallo stato non saranno sufficienti a coprire le mancate entrate, siamo nella condizione di garantire tutti i servizi essenziali. La gestione del bilancio e dei conti economici dell’ente, che in questi anni ci ha contraddistinto, ha fatto sì che oggi, in un momento di particolare difficoltà, questa amministrazione possa garantire al momento gli equilibri di bilancio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento