Cresce l'interesse dei turisti russi per la città di Rimini

Secondo Yandex si è registrato un +84% delle ricerche online, secondo gli ultimi dati AIRiminum circa l’87,3% dei passeggeri del Fellini è rappresentato da turisti russi

I turisti russi negli ultimi mesi avrebbero mostrato un grande interesse per Rimini. I dati vengono forniti da Giulio Gargiullo Digital Marketing Manager da più di 15 anni impegnato nel business Italia-Russia da fonti Yandex, principale motore di ricerca russo. Le ricerche online relative alla città di Rimini sono aumentate dell'84%".  I dati mettono a confronto il mese di luglio 2016 dove la città di Rimini veniva ricercata online 227.596 volte, con luglio 2017 dove la stessa è stata ricercata 270.628 volte. Così Giulio Gargiullo Digital Marketing Manager: “Ma i numeri delle ricerche da parte dei russi o dei russofoni sono aumentati di molto nei mesi estivi poiché i cittadini russi sono tornati negli ultimi mesi nel Belpaese grazie alla ripresa del valore del rublo e al conseguente riacquistato potete d'acquisto”. Un altro motivo sta nel fatto che l'estate è il periodo di maggior frequentazione dell'Italia da parte dei russi. Inoltre negli ultimi mesi sono stati inaugurati diversi voli diretti fra diverse città italiane e la Federazione Russa ”.

“Negli ultimi mesi in effetti - prosegue Gargiullo - abbiamo registrato un notevole incremento di ricerche online da parte dei cittadini russi sulla città di Rimini, ma ovviamente anche per tutta la Regione. Questo da un lato è giustificato dal fatto che, grazie alla ripresa del rublo, i cittadini russi hanno ripreso a viaggiare all'estero e quindi a tornare nel nostro Paese. Dall'altro lato negli ultimi anni si è osservata la necessità di questi turisti di entrare nei territori e andare oltre le grandi città, magari alla scoperta di luoghi più piccoli e con grandi tesori culturali, artistici, enogastronomici, ecc.  Il maggior interesse nella città di Rimini da parte dei cittadini russi ricalca il dato nazionale che ha visto un incremento del 38% nella vendite tax-free da gennaio a giugno 2017 rispetto al primo semestre 2016, come da dati Global Blue. Quest'anno in particolare si è registrato un boom di stranieri che hanno visitato l'Emilia Romagna: secondo il   servizio statistico della Regione, nei primi quattro mesi del 2017 si è registrato un aumento del 7,4% degli arrivi e del 12,4% delle presenze e, fra le varie nazionalità dei turisti, i russi hanno segnato un +49% di presenze in più. Secondo i dati di AIRiminum 2014 S.p.A., società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino “Federico Fellini” incrementano i passeggeri dello scalo aeroportuale di Rimini. A luglio 2017 il "Fellini" registra 55.205 passeggeri (+14,1% rispetto a luglio 2016), mentre da inizio anno il dato è pari a 165.308 passeggeri (+35,0%) “ .


Conclude Gargiullo:  "sempre secondo gli ultimi dati AIRiminum circa l’87,3% dei passeggeri del Fellini è rappresentato da turisti russi (atterrano al Fellini solo l’8% di quelli che arrivano in Italia).  I turisti dalla Russia che arrivano dall'Aeroporto Fellini con 7 giorni di permanenza generano a favore delle amministrazioni comunali locali circa 17,5 euro sotto forma di tassa di soggiorno, dal traffico del “Fellini” sono stati generati da inizio 2017 fondi pubblici diretti per circa EUR 1,76 milioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento