Dai commercialisti riminesi 5000 per il Fondo lavoro della Diocesi

I presidenti dell’Ordine e della Fondazione Commercialisti, Bruno Piccioni e Giuseppe Savioli, si impegnarono ad aumentare quella cifra con un’apposita delibera e ieri la quota è stata alzata a 5.000 euro

L’impegno assunto un mese fa, all’approvazione del bilancio 2013 dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Rimini, è stato mantenuto. Quel giorno fra i partecipanti all’Assemblea furono raccolti 1.075 euro a favore del ‘Fondo per il Lavoro’ istituito su iniziativa della Diocesi di Rimini con l’obiettivo di creare occupazione attraverso incentivi economici utili all’avvio di nuove imprese mediante l’assunzione di persone disoccupate.

I presidenti dell’Ordine e della Fondazione Commercialisti, Bruno Piccioni e Giuseppe Savioli, si impegnarono ad aumentare quella cifra con un’apposita delibera e ieri la quota è stata alzata a 5.000 euro. “Per un Ordine professionale è una cifra ragguardevole – commentano i due presidenti – ma l’iniziativa messa in campo dalla Diocesi incontra un bisogno diventato emergenza, che ogni giorno i professionisti del territorio ascoltano dalle imprese e dalle famiglie. Era doveroso anche il nostro intervento e alla generosità dei singoli professionisti abbiamo aggiunto come promesso l’impegno diretto dei consigli direttivi di Ordine e Fondazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

Torna su
RiminiToday è in caricamento