rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Economia

Dalla provincia contributi per valorizzare il turismo "slow"

A disposizione 60mila euro e possibili destinatari sono associazioni, enti no profit formalmente costituiti e iscritti nel registro regionale del terzo settore e le cooperative di comunità che hanno sede nel territorio

Non solo mare: nell'entroterra riminese esistono percorsi da trekking da scoprire per chi ama il turismo "slow" e all'aria aperta. Con l'obiettivo di farli conoscere meglio, è stato pubblicato il bando per la concessione di contributi a favore di interventi di manutenzione ordinaria su sentieri e percorsi escursionistici e iniziative di promozione territoriale che, "rivestendo interesse provinciale, contribuiscano alla valorizzazione e alla conoscenza dell'ambiente e dell'entroterra". Le risorse a disposizione ammontano a 60.000 euro e possibili destinatari sono associazioni, enti no profit formalmente costituiti e iscritti nel registro regionale del terzo settore e le cooperative di comunità che hanno sede nel territorio della Provincia di Rimini. La scadenza per la presentazione delle domande è lunedì 22 novembre prossimo. Per informazioni, è possibile consultare il sito web della Provincia alla pagina dedicata. "L'interesse per la vacanza all'aria aperta- commenta il presidente della Provincia, Riziero Santi- e in particolare per l'escursionismo è ovunque crescente. La Provincia di Rimini con questo bando, nei giorni decisivi per tutti noi della COP26, fa una precisa scelta strategica che va nella direzione di investire risorse nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio ambientale. Sono previsti finanziamenti e iniziative specifiche per favorire lo sviluppo della sentieristica e dei servizi ad essa collegati, una strategia che coniuga le politiche di crescita sostenibile dei piccoli Comuni delle aree interne con l'incentivazione di una forma di turismo in espansione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla provincia contributi per valorizzare il turismo "slow"

RiminiToday è in caricamento