menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi, cala il numero di imprese cessate. Ma allo stesso tempo meno nuove attività

Un dato positivo sul territorio provinciale, affievolito però dal contemporaneo calo delle nuove iscrizioni: dalle 532 del periodo gennaio/settembre del 2013 a 373 nello stesso periodo del 2014 (-159)

Cala il numero di imprese cessate rispetto allo stesso periodo del 2013. E' quanto emerge dai dati pubblicati da Infocamere Movimprese. Si è passati dalle 431 imprese del periodo gennaio/settembre 2014 alle 651 del terzo trimestre 2013 (-220). Un dato positivo sul territorio provinciale, affievolito però dal contemporaneo calo delle nuove iscrizioni: dalle 532 del periodo gennaio/settembre del 2013 a 373 nello stesso periodo del 2014 (-159).

Si conferma il trend negativo degli ultimi anni come saldo complessivo, con 754 imprese in meno nel corso degli ultimi dodici mesi: se nel terzo semestre del 2013 erano 35.686 le imprese attive, a settembre 2014 il dato  è sceso a 34.932. “I dati che emergono dallo studio di Infocamere Movimprese confermano la sofferenza dell’economia italiana, provincia di Rimini compresa – ribadisce l’assessore alle attività economiche Jamil Sadegholvaad – Se da una parte consola la diminuzione di imprese cessate, dall’altro è ancora negativo il dato del numero di nuove imprese. Con ogni probabilità la lettura più veritiera è quella che si sintetizza in una stagnazione, con chi è incerto se aprire nuove attività attendendo segnali più concreti di ripresa del Paese, e chi invece, già sul mercato, che resiste con i denti".

"Voglio in questo senso citare un aspetto statistico proprio del Comune di Rimini - aggiunge l'assessore Tra 2013 e 2014 sono state 524 le attività di commercio al dettaglio nate o oggetto di nuova gestione, contro 500 che hanno chiuso i battenti. Un saldo lievemente positivo (siamo sull’ordine del 5% di scarto) che dimostra comunque come la crisi dei consumi generalizzata, che mette in ginocchio sui territori tante, troppe aziende, sia contrastata a Rimini da un fortissimo dinamismo, portato avanti da un tessuto di piccoli imprenditori (molti giovani) che non vogliono arrendersi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento