Il turista è sempre più digitale: il mercato arriva a 9,5 miliardi di euro

Nel primo pomeriggio, nella Hall sud di Rimini Fiera, si è tenuto il FlashMob #FattiPrenotAbile, il primo raduno italiano per sostenere il Turismo Accessibile, indetto da Village for all e Travel District

Un momento del flash mob

Nel 2015 si stima che gli acquisti per turismo e viaggi in Italia legati a strutture ricettive, mezzi di trasporto e pacchetti viaggio supereranno i 51 miliardi di euro, considerando sia gli italiani che restano in Italia o che vanno all’estero, sia gli stranieri che vengono in Italia. Si registra così una crescita del 3% sul 2014, generata dalla componente tradizionale (+1%, a differenza di una sostanziale stabilità nel 2014) e dalla componente che passa attraverso i canali digitali (+11%, leggermente superiore alla crescita a consuntivo dello scorso anno del 9%). Il mercato digitale arriva nel 2015 ad un valore complessivo di 9,5 miliardi di euro. Queste le stime presentate a TTG Incontri dalla seconda edizione dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano, una ricerca tesa ad analizzare le dinamiche della diffusione e il ruolo che le soluzioni digitali possono svolgere a supporto del Turismo.

Il 20% delle transazioni nel mondo del turismo arrivano dalla rete. Se si segmenta la “spesa digitale” (cioè il transato generato online per l’acquisto tramite e-commerce di un prodotto in ambito Turismo) nei tre prodotti oggetto di indagine, ovvero strutture ricettive, trasporti e pacchetti viaggio, si evidenziano sempre crescite positive, ma con minori differenze. In particolare, il transato digitale delle strutture ricettive vale circa 1,5 miliardi di euro nel 2015, in crescita del 12% rispetto al 2014, e pesa il 16% del mercato online complessivo. I trasporti valgono poco più di 6,8 miliardi di euro nel 2015, in crescita del 9%, e pesano il 72% del mercato. I pacchetti viaggio quasi 1,2 miliardi di euro, in crescita del 13%, e pesano poco più del 12% del mercato.

SIGNA MARIS, L’ITALIA CHE IL MARE RACCONTA - E' stato presentato anche il progetto ‘Signa Maris’, L’Italia che il mare racconta. Nato circa sei mesi fa per valorizzare al meglio la portualità turistica del nostro Paese, il piano ha già coinvolto, con grande successo, 38 marine di 4 regioni meridionali, con lo scopo di promuoverne i territorio, con le sue eccellenze artistiche, storiche ed enogastronomiche. “Abbiamo provato a rovesciare la prospettiva con cui di solito si vive il nostro Paese: una penisola che si affaccia sul mare. E ci siamo messi nei panni di chi invece proviene dal mare”, ha detto Paolo Provasoli, di Invitalia. Nei porti dove è stato provato, Signa Maris è stato accolto con entusiasmo: turisti spesso solo di passaggio, hanno potuto ammirare le bellezze barocche del leccese, la valle dei templi di Agrigento o il santuario di San Michele Arcangelo, per fare qualche esempio, oltre ad apprezzare le delizie delle cucine regionali del Belpaese. Obiettivo dichiarato del progetto è estendersi a tutte le regioni costiere italiane. E non poteva certo mancare una App dedicata: ‘Signa Maris’, realizzata in 4 lingue, che, oltre a dare tutte le informazioni utili sui porti turistici, propone i punti di interesse e gli itinerari più belli nelle vicinanze. Un must per chi naviga nei nostri mari.

FLASHMOB #FATTIPRENOTABILE AL TTG - Nel primo pomeriggio, nella Hall sud di Rimini Fiera, si è tenuto il FlashMob #FattiPrenotAbile, il primo raduno italiano per sostenere il Turismo Accessibile, indetto da Village for all e Travel District. Durante il FlashMob è stato twittato e postato l’hashtag #FattiPrenotabile per farlo diventare l’hashtag più usato in quell’ora. Poi tutti insieme in una foto ricordo con il banner #FattiPrenotABILE. Il tutto per lanciare l’invito alle imprese turistiche italiane affinché facciano parte dell’eTravel District e diventino prenotabili per 13 milioni di italiani e italiane con disabilità o bisogni specifici. Il messaggio è chiaro: possiamo fare business insieme facendo vacanze per tutti, un business etico, una vera “sharing economy”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA GIORNATA DEGLI STABILIMENTI BALNEARI - Giornata intensa a Sun con ben tre incontri che hanno visto protagonisti gli operatori balneari. Dopo il partecipato convegno promosso giovedì da Federbalneari, venerdì c’è stato il debutto della European Federation of Beach Enterprises, che unisce le associazioni nazionali degli imprenditori balneari. In mattinata, il convegno promosso da Cna Balneatori e nel pomeriggio quello a cura di Sib/Confcommercio, Fiba/Confesercenti, Assobalneari Italia e Oasi/Confartigianato. Inoltre si è svolta la presentazione da parte del Consorzio SpiaggiaRimini Network del nuovo portale dedicato alle imprese. Domani invece concluderà la rassegna l’appuntamento promosso da ITB Italia - Associazione Italiana Imprenditori Turistici Balneari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento