menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Difficoltà lavorative e personali, consulenza gratuita alla Casa delle donne

Scopo del servizio è quello di offrire una consulenza a coloro che si rivolgono alla Casa delle donne soprattutto in momenti di difficoltà della loro vita personale, lavorativa e familiare

E' stato sottoscritto mercoledì mattina nella sede dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Rimini, è un Protocollo d'intesa tra lo stesso Ordine – con il suo Comitato Politiche di genere e la Fondazione del medesimo - ed il Comune di Rimini per lo svolgimento gratuito di un servizio di sportello nella Casa delle donne. Scopo del servizio è quello di offrire una consulenza a coloro che si rivolgono alla Casa delle donne soprattutto in momenti di difficoltà della loro vita personale, lavorativa e familiare.

Si tratta, quindi, di un aiuto rivolto alla cittadinanza - principalmente alle donne - in situazioni di disagio. Il servizio offerto consiste in consulenza/primo ascolto, indirizzi operativi e consigli pratici (in nessun caso verranno effettuati adempimenti e/o pratiche che dovranno eventualmente e successivamente essere affidati al professionista di fiducia scelto consapevolmente dal cittadino/a). La consulenza/primo ascolto sarà effettuata in materia di: contratti di locazione; oneri deducibili e detraibili; ristrutturazioni edilizie e relativi sgravi fiscali;  informativa avvisi bonari e cartelle esattoriali; contratti di lavoro; controllo buste paga.

“Voglio ringraziare l'Ordine dei commercialisti nella persona del Presidente Piccioni Bruno e il suo Comitato Politiche di Genere - commenta l'Assessore alle Politiche di genere, Nadia Rossi – per la disponibilità data, ancora più preziosa in tempi difficili come questi. Sono sempre più soddisfatta perché la Casa delle Donne è diventata un luogo riconosciuto, di incontro, dove si trova ascolto e sostegno. Questo, dopo gli sportelli antiviolenza e legale, è il terzo servizio gratuito che riusciamo a garantire. Insieme agli sportelli PER LEI della provincia di Rimini – che sono attivi da tempo – costituiscono una rete importante”.

“L’iniziativa è partita da una idea dell’ex Comitato Pari Opportunità ,dall’ex Presidente Mara Rinaldi, ed è volta ad una sempre maggiore collaborazione con le Istituzioni per affrontare le situazioni di disagio a vantaggio della cittadinanza – aggiungono Maria Chiara Fabbri e Cinzia Brunazzo, del Comitato Politiche di Genere - Il Comitato è stato costituito per favorire eguali opportunità di accesso alla libera professione e alla qualificazione professionale delle iscritte all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, nonché di promuovere la rimozione dei comportamenti discriminatori per sesso e di ogni altro ostacolo che limiti di fatto l’uguaglianza delle donne nella libera professione. Non da ultimo scopo del Comitato per le politiche di genere è quello di promuovere l’immagine del Commercialista all’interno del tessuto sociale riminese”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento