rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Economia

Discoteche, Indino (Silb): "Serve subito un tavolo per cercare di salvare il salvabile"

"Stiamo per diventare come i nativi indiani rinchiusi nelle riserve, sappiate che non rimarremo inerti ad assistere alla nostra distruzione, combatteremo e lotteremo fino alla fine"

"Oramai è certificato: chi attribuisce ancora alle discoteche  la responsabilità  della crescita continua  dei contagi in Italia o ci è, o ci fa, oppure  ha degli interessi personali  che a me sfuggono". A dirlo è Gianni Indino, presidente regionale del Silb, il sindacato dei locali da ballo. "Assodato questo, riterrei giusta qualche parola di scuse nei confronti delle discoteche italiane, che hanno subito le restrizioni più dure e pagato il prezzo più alto sull'altare della ipocrisia collettiva  e dei benpensanti che si lavano la coscienza attribuendo a noi responsabilità che restituiamo indignati al mittente. Personaggi pubblici che sino a ieri ci hanno attaccato ferocemente oggi hanno un rigurgito di onestà e dichiarano che forse con le discoteche, che sono l'unico settore produttivo del paese chiuso per decreto, si è esagerato".

"Purtroppo di noi si parla solo ed esclusivamente in occasioni di fatti poco edificanti, come se lo stesso non avvenisse in quasi tutte le attività dove ci sono più persone dove  si lavora,si studia, ci si diverte - continua Indino - Ora mi rivolgo al parlamento, al senato, al governo affinché si trovi immediatamente una soluzione condivisa tra la parti. Non possiamo più aspettare. Un tavolo subito per cercare di salvare il salvabile; siamo allo stremo, i ristori promessi non arrivano, le promesse d'intervento per limitiare la tassazione pesantissima che grava sulle nostre aziende una chimera, servono provvedimenti urgenti a favore di una componete economica che rischia di scomparire  definitivamente. Stiamo per diventare come i nativi indiani rinchiusi nelle riserve, sappiate che non rimarremo inerti ad assistere alla nostra distruzione, combatteremo e lotteremo fino alla fine. Ce lo chiedono i nostri collaboratori, le nostre famiglie, le nostre imprese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteche, Indino (Silb): "Serve subito un tavolo per cercare di salvare il salvabile"

RiminiToday è in caricamento