Enac 'boccia' il Fellini. Ora si lavora sodo per mettersi in riga

L'Enac (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) ha sostanzialmente 'bocciato' lo scalo di Rimini, dopo avere effettuato diversi rilievi. Enac non ritiene il Fellini in grado di gestire la mole di passeggeri attuale

L’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ha sostanzialmente 'bocciato' lo scalo di Rimini,  dopo avere effettuato diversi rilievi. Enac non ritiene il Fellini in grado di gestire la mole di passeggeri attuale. Aeradria spiega che i rilievi sono “inerenti il miglioramento e il potenziamento della struttura e dell’organizzazione operativa aeroportuale, in virtù del considerevole aumento del traffico passeggeri, attestatosi nel 2011 a circa 1 milione di transiti”.

La società di gestione dello scalo riminese deve mettersi al lavoro in fretta, altrimenti Enac prevede una riduzione dei passeggeri  dai  920.459 del 2011 a 383mila. Cosa è andato storto durante i controlli? Il presidente di Aeradria, Massimo Masini, precisa che “i rilievi evidenziati da Enac riguardano il completamento dei lavori in corso sulle fasce antipolvere (peggiorate anche a seguito delle recenti nevicate) e sui raccordi, nonché il rifacimento di alcune parti del piazzale sosta aeromobili. Opere che seguono al completo rifacimento della pista di volo portato a termine nel 2011; il potenziamento e l’intero riassetto organizzativo del settore operativo in applicazione delle normative e degli standard previsti dall’Ente Nazionale Aviazione Civile”.

“Detta in altri termini si tratta di un salto quantitativo e qualitativo di un aeroporto attestato per lunghi anni dai 200 ai 500mila passeggeri e passato a oltre 1 milione di passeggeri, con la necessità di nuovi e più elevati standard organizzativi e di servizio – spiega Masini - All’indomani dell’incontro del sottoscritto e dell’Accountable Manager, Claudio Fiume, svoltosi in data 23 febbraio nella sede Enac - Direzione Operazioni Venezia, Aeradria Spa ha presentato lo scorso 1° marzo, in ordine agli argomenti e alle criticità evidenziate da Enac, un piano d’intervento per la rimozione delle problematiche in essere. E’ imminente il provvedimento Enac che prevede la piena operatività dello scalo nella fascia oltre il milione di passeggeri, così come contemplato dal piano voli 2012”.

Ora ci si dà da fare. “I lavori sulle fasce antipolvere, sui raccordi e su diverse parti del piazzale sosta aeromobili così come richiesti da Enac, saranno completati nel giro di alcune settimane, mentre la riorganizzazione del settore operativo è già in atto”, conferma Masini
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento