Coldiretti Rimini celebra a Morciano la Giornata provinciale del Ringraziamento

“La Giornata del Ringraziamento per Coldiretti è da sempre ben più di una giornata di preghiera – afferma il presidente Coldiretti Rimini Giuseppe Salvioli – è anche e soprattutto un'occasione di riflessione sulla nostra realtà agricola"

 Torna domenica la "Giornata provinciale del Ringraziamento", quest'anno in programma alle 11 nella Chiesa parrocchiale di S. Michele Arcangelo di Morciano di Romagna. Il tradizionale appuntamento, promosso da Coldiretti per rendere grazie del raccolto dei campi e chiedere la benedizione sui nuovi lavori, sarà anticipato dall'inaugurazione dei nuovi uffici della Coldiretti e I.V.R. di Morciano di Romagna (sempre in Via della Repubblica, adiacenti agli attuali).

Gli associati e le loro Famiglie sono invitati a partecipare. Dopo il taglio del nastro si terrà la Santa Messa di Ringraziamento con l’offerta dei frutti della terra alla quale, sul sagrato della basilica, farà seguito la benedizione delle macchine agricole e degli strumenti di lavoro. La 66ª Giornata del Ringraziamento, promossa a livello nazionale dalla Commissione episcopale per i problemi sociali e il lavoro della Cei, è dedicata al tema della “Fertilità della terra che ci dà di che vivere”, nella quale - si legge nel messaggio diffuso per l’occasione - “lo sguardo credente scorge un’espressione forte dell’amore di Dio per le sue creature, cui nella preghiera si indirizza, appunto, il ringraziamento”. In tale direzione guarda, del resto, l’intera Enciclica Laudato Si’ del Santo Padre Francesco sulla cura della Casa comune, accentuando le implicazioni concrete dell’impegnativo ruolo rivestito dagli agricoltori, primi custodi dell’ambiente. La Giornata del Ringraziamento di quest’anno invita a “concretizzare tale orizzonte in questo 2016, che l’Assemblea delle Nazioni Unite ha proclamato anno internazionale dei legumi. Può sembrare un tema scarsamente attraente, ma aiuta a comprenderne tutta la concretezza lo slogan proposto: ‘Semi nutrienti per un futuro sostenibile’”. In realtà, “questa attenzione al tema indicato dalle Nazioni Unite sottolinea in modo chiaro un elemento che non possiamo più ignorare, ossia quella globalizzazione che configura in modo unitario l’orientamento della politica e della cultura internazionale, definendo in modo nuovo lo stesso concetto di bene comune, sempre più di pertinenza planetaria.

“La Giornata del Ringraziamento per Coldiretti è da sempre ben più di una giornata di preghiera – afferma il presidente Coldiretti Rimini Giuseppe Salvioli – è anche e soprattutto un'occasione di riflessione sulla nostra realtà agricola inquadrata nel più generale contesto globale. Noi agricoltori, primi custodi di quella terra fertile che sta alla base del bene comune, siamo attori protagonisti nella cura dell’ambiente e, ovviamente, del suolo, ossia di quelle risorse che danno origine alla vita stessa. E’ innegabile, dunque – prosegue Salvioli – che la pratica del coltivare vada a braccetto con quella del custodire e che nel coltivare la terra, gli esseri umani operino come collaboratori dell’azione provvidente di Dio, che nutre e sostiene la vita. Proprio per questo Coldiretti è impegnata a livello globale per rafforzare la posizione degli agricoltori nella filiera - perché è assurdo che logiche di mercato spesso ben oltre il confine della legalità e della mera speculazione, rischino di relegare ai margini reddituali l’agricoltore attivo, colui che si spende in prima persona per nutrire la vita di tutti noi".

"Nello stesso tempo – conclude il Presidente – la nostra Organizzazione lavora costantemente per far sì che venga elevato il livello di tutela dell’agricoltura di qualità Made in Italy, minacciata da quelle logiche globali del profitto che navigano l’onda della ‘globalizzazione cattiva’, quella che sfrutta terra, uomini e lavoro delocalizzando e impoverendo il pianeta nonché mettendo spesso a repentaglio anche la salute dei consumatori. Alla cerimonia religiosa farà seguito la Festa dei Pensionati Coldiretti con pranzo al Centro parrocchiale. Quota di partecipazione 20 euro a persona con prenotazione obbligatoria ai seguenti numeri: San Vito 0541.741685; Morciano 0541.988281; Novafeltria 0541.926173 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento