menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli albergatori di Riccione vedono un futuro nero: per la fine di agosto prevedono forti cali

Ottimismo solo nella settimana centrale del mese tradizionalmente dedicato alle vacanze, a luglio -33% di presenze e -37% di fatturato

Gli albergatori di Riccione vedono un futuro nero secondo il sondaggio di Federalberghi Riccione e Osservatorio Turistico Luigino Montanari al quale hanno risposto 103 imprenditori turistici della Perla Verde. La prima domanda era sul consuntivo della seconda quindicina di luglio e sull'andamento di presenze e fatturati che, sulla base delle risposte, ha chiuso con un calo del 33% delle presenze e una flessione del 37% del fatturato. Nonostante i numeri negativi, la seconda parte del mese ha segnato un recupero sui risultati delle prime due settimane quando le presenze erano al -49% e i fatturati al -51%. Per quanto riguarda le previsioni sulla prima settimana di agosto rispetto al 2019 queste sono parecchio nere con gli intervistati che, al 18%, indicano "molto peggio", per il 38% sarà "peggio", il 30% prevede gli stessi risultati dello scorso anno mentre solo per l'11% sarà "meglio" o, addirittura, per il 3% "molto meglio". Nelle due settimane di Ferragosto torna l'ottimismo tra gli imprenditori il cui 5% prevede "molto peggio", per il 20% sarà "peggio", il 38% prevede gli stessi risultati dello scorso anno mentre per l'31% sarà "meglio" o, addirittura, per il 6% "molto meglio". Nuvole nere, invece, per quanto riguarda l'ultima settimana del mese: col 18%, che indica "molto peggio", per il 33% sarà "peggio", il 29% prevede gli stessi risultati dello scorso anno mentre per l'15% sarà "meglio" o, addirittura, per il 5% "molto meglio".

“Se luglio ha confermato un calo medio del 40% di fatturato e presenze - commenta il responsabile dell'Osservatorio Claudio Montanari - siamo fiduciosi per un buon recupero nel mese di agosto, in cui si registra una domanda in crescita, che richiede da parte degli operatori sangue freddo nel mantenere una politica di prezzo che non soffra dall'ansia da risultato. Tutto questo grazie al buon lavoro degli operatori, al rispetto delle regole e dei protocolli sanitari, e alla buona comunicazione che insieme abbiamo fatto in questi mesi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Simbolo di Rimini, storia e curiosità del grattacielo

social

Ricette con uova, 4 idee creative da gustare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento