Economia

Gli hotel di Rimini e Riccione cercano personale in Albania: "In Italia non troviamo nessuno"

Le associazioni Albergatori lanciano un progetto di recruiting nello Stato balcanico per l'inserimento di addetti nelle strutture ricettive

Le associazioni Albergatori di Rimini e Riccione vanno a caccia di personale in Albania. E organizzano in collaborazione con Cefal, ente di formazione e orientamento al lavoro, un webinar martedì 14 dicembre alle 15 per presentare il progetto di reclutamento di lavoratori provenienti dallo Stato balcanico per l'inserimento negli alberghi della Riviera romagnola. Dalla stagione estiva passata, sottolineano Federalberghi Riccione e Rimini, è emersa la "grande difficoltà a reperire personale, una crisi di domanda di lavoro mai vista prima". Attraverso il progetto Ponte Adriatico, approvato da ministero del Lavoro e dell'Immigrazione, si potrà dunque ricorrere a personale selezionato e formato professionalmente per le varie mansioni che riguardano gli alberghi. I ragazzi prima dell'inserimento lavorativo parteciperanno a un percorso formativo civico, linguistico e professionale della durata di un mese. Interverranno al webinar i rappresentanti del ministero del Lavoro, di Cefal Emilia-Romagna e i presidenti delle associazioni albergatori di Rimini e Riccione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli hotel di Rimini e Riccione cercano personale in Albania: "In Italia non troviamo nessuno"
RiminiToday è in caricamento