Nel fine settimana la prima edizione di Rimini Beach Mini Maker Faire

Questo evento sarà  anche l’occasione per i visitatori di testare il proprio talento di artigiano del terzo millennio

Sabato e domenica si svolgerà la prima edizione di Rimini Beach Mini Maker Faire. “Per la prima volta a Rimini Fiera si riuniranno menti, mani e cuori di makers provenienti da tutta Italia - afferma Fausto Bianchini, Amministratore unico di Blu Nautilus srl –. Siamo orgogliosi di portare a Rimini il brand nato negli Stati Uniti da Maker Media, perché crediamo che qui ci sia un’aria che apre gli orizzonti a 360° e di questo vive e respira un evento come Rimini Beach Mini Maker Faire: i nostri espositori vengono qui sicuramente per mostrare le loro opere d’ingegno, ma anche e forse soprattutto per cercare un confronto con gli appassionati, con chi magari per hobby o per lavoro si occupa del loro stesso ambito e può portare un’idea in più e far crescere insieme qualcosa di nuovo. Ci piace sapere che chiunque chi verrà a Rimini Beach Mini Maker Faire si divertirà e ne uscirà arricchito di nuove esperienze e conoscenza.” Nel migliore spirito della filosofia Maker, è stato realizzato  uno spazio democratico in cui I modelli top-down e bottom-up dialogano alla pari, un ponte di collegamento fra la tradizione artigiana e mondo industriale: si parte creando qualcosa di noto, ma lo si fa in maniera differente e innovativa.

E piace dire innovAttiva: una superficie di 13000 metri quadrati per i 320 maker e creativi di ogni tipo (geek, crafter, artisti, musicisti, fotografi…) che saranno a Rimini soprattutto per condividere i propri risultati e accogliere chi vorrà migliorarli assieme a loro. Rimini e l’Emilia Romagna protagoniste. Il focus di questa prima edizione sarà proprio sulla città di Rimini e sulla sua identità balneare. Mak-Er (Rete della Manifattura Digitale dell’Emilia-Romagna) con il supporto operativo di Aster, presenterà all’interno della Rimini Beach Mini Maker Faire alcune prime proposte di soluzioni operative per la spiaggia del futuro: le nuove direttive europee chiamano a un cambiamento e qui i maker risponderanno con idee e realizzazioni. Ancora all’insegna dello spirito creativo e all’iniziativa del nostro territorio, ci sarà Massimo Moretti, titolare di Wasp, l’azienda di Massalombarda, che ha realizzato Big Delta 12 metri, la stampante 3D più grande al mondo per stampare abitazioni. Un ricco programma di incontri.

Sono davvero tanti gli appuntamenti importanti che si terranno durante Rimini Beach Mini Maker Faire, fra i quali spiccano la presentazione del libro “Prosumer” di Piergiorgio degli Esposti, che sarà in fiera sabato pomeriggio insieme a Giovanni Boccia Artieri, e l’incontro con Angelo Consoli, autore del libro “Territorio Zero” nonché direttore dell'ufficio Europeo dell’economista di fama mondiale Jeremy Rifkin. Inoltre ci saranno gli incontri ed i workshop proposti da Aster, Cna e Università di Bologna, le pillole di informazione informatica dei lavoratori di artigianato del Cescot, e gli incontri promossi da Rimini Startup, tra cui uno dedicato alla mappatura delle start up della nostra provincia. Rimini Beach Mini Maker Faire è veramente per tutti. E’ questa, in fondo, l’autentica rivoluzione culturale del movimento Maker; possiamo parlare di lavorazione del legno accanto a processori elettronici e crafting senza paura di sconfinare, perché la differenza la fa l’ingegno con cui vengono prodotti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’artigianato 3.0 è questo: che sia tagliato al laser usando macchine a controllo numerico oppure tornito a mano, la peculiarità starà sempre più nello spirito con cui un oggetto viene ottenuto, in quello che c’è dietro. Questo evento sarà  anche l’occasione per i visitatori di testare il proprio talento di artigiano del terzo millennio, grazie ai tantissimi stimoli proposti nella due giorni riminese: workshop, presentazioni, laboratori didattici per i più giovani e naturalmente materiali, strumenti, componenti, elettronica per la realizzazione di progetti DIY (do-it-yourself) in cui il pubblico è protagonista attivo. Completano la rassegna Expo Elettronica la mostra mercato di elettronica professionale e di consumo più famosa d’Italia, Craft, un’esposizione di maestri d’arte e artigiani contemporanei, Makers calls Mutonia, la comunità di artisti che recupera e trasforma prodotti e materiali destinati alla distruzione in opere d'arte e sculture uniche, e la tecnologia anacronistica Steampunk.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Carlo Cracco vignaiolo, lo chef inizia la vendemmia nella sua tenuta

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento