Imprenditori e professionisti a confronto negli appuntamenti della Banca Popolare Valconca

Primo appuntamento venerdì 5 aprile su “L’impresa di famiglia tra passato e futuro” con Pier Luigi Celli e Paolo Gerani allo Spazio Snaporaz di Cattolica

Si terrà venerdì 5 aprile allo Spazio Snaporaz di Cattolica il primo appuntamento del ciclo formativo organizzato dalla Popolare Valconca dedicato alla formazione e all’approfondimento di temi legati al mondo dell’imprenditoria, dell’artigianato e dei professionisti. Il Convegno del 5 aprile riguarda “L’impresa di famiglia, tra passato e futuro” e, come dice il titolo, andrà a toccare le tematiche relative al passaggio generazionale nella gestione dell’azienda, punto di forza - ma talvolta anche di criticità  - di una impresa familiare.

Per parlare dell’argomento sono stati invitati Pier Luigi Celli - che tra i vari incarichi ha ricoperto anche quello di Direttore Generale della Luiss di Roma e della RAI - attualmente Presidente di Sensemakers, oltre che saggista e scrittore e l’imprenditore Paolo Gerani, Amministratore Delegato di Gilmar Divisione Industria. Interverrà anche il notaio Biagio Caliendo. Nello specifico il prof. Celli parlerà di “Ereditare, succedere, meritare. Il ciclo virtuoso nei passaggi del testimone”, mentre Gerani approfondirà le questioni del rapporto tra Innovazione e tradizione e delle nuove sfide dei mercati globali. L’incontro, che si aprirà alle 17.00 con il saluto del Presidente di Banca Valconca l’avv. Massimo Lazzarini e si concluderà con l’intervento del Direttore Generale Roberto Torre, sarà moderato dal giornalista Giorgio Costa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento