Alta Valmarecchia, la ricetta di Cna: "Ecco la strada giusta per ridare fiducia alle imprese"

"Le priorità su cui occorre intervenire sono individuate nella riduzione della pressione fiscale locale; nella programmazione associata dei territori dei comuni dell’alta Valmarecchia; nel Gal Riminese; e nella Viabilità di vallata", evidenzia il presidente Gianluigi Bianchi

Il direttivo della Cna di Novafeltria, nel fare il punto sulle attività dell’associazione, ha messo al centro il rapporto con gli enti territoriali ed in particolare le Amministrazioni comunali dell’alta Valmarecchia. "Le priorità su cui occorre intervenire sono individuate nella riduzione della pressione fiscale locale; nella programmazione associata dei territori dei comuni dell’alta Valmarecchia; nel Gal Riminese; e nella Viabilità di vallata", evidenzia il presidente Gianluigi Bianchi.

Valutato positivamente il percorso avviato sul governo associato del territorio, ed i contenuti dei documenti preliminari del nuovo Piano Regolatore di Vallata ( PSC) incentrato sul limitare alle aree residue da edificare le previsioni per i prossimi 15 anni; puntare principalmente sul recupero del patrimonio edilizio esistente con forti incentivi alla rigenerazione energetica ed a tipologie a consumo energetico basso o zero - sostiene Bianchi -. In campo economico occorre puntare sul recupero e la riqualificazione delle aree rurali agricole e forestali, con una particolare attenzione alle attività imprenditoriali del settore agro turistiche. L’individuazione di aree produttive di interesse sovra comunale ed intercomunale, non deve contrapporsi con le necessità di limitati ampliamenti in loco di aziende già insediate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo Cna, è necessario "passare finalmente da una cultura della sopravvivenza a quella della permanenza e della rinascita delle aree collinari. Vanno quindi nella giusta direzione le iniziative di confronto in atto sulle forme di aggregazioni fra comuni del Montefeltro fra cui le Fusioni fra comuni. Alle comunità economiche servono atti concreti che abbiano obiettivi di efficacia ed economicità dei servizi pubblici. La scelta di costituire il Gruppo d’azione Locale Riminese, è un’opportunità che tutto il territorio collinare e dell’entroterra non può perdere". "Questi - conclude Bianchi - saranno anche i temi che Cna di Novafeltria metterà sul piatto durante il confronto con i propri soci in occasione dell’annuale assemblea di Novembre, ed ai candidati alle amministrative del 2016 di Novafeltria e Pennabilli. Nel frattempo auspichiamo che ai primi segnali di ripresa, ancorché impercettibili a livello locale, siano sostenuti da bilanci comunali 2016 incentrati sulla crescita attraverso la riduzione delle tasse comunali e un importante programma di investimenti in opere pubbliche, prima fra tutti la Viabilità di Vallata".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento