Cala il numero delle imprese nel riminese: sono meno di 35mila

Per la seconda volta la numerosità di imprese è scesa sotto quota 35mila e al di sotto dei livelli pre-crisi

Le imprese attive alla Camera di Commercio di Rimini sono 34.339, con un decremento di 164 unità (-0,5%) rispetto al 31 dicembre dell'anno precedente, quando erano 34.503 (in calo del 2,6%). Il dato è aggiornato al 31 dicembre scorso. Per la seconda volta la numerosità di imprese è scesa sotto quota 35mila e al di sotto dei livelli pre-crisi. Negli ultimi 9 anni l’andamento è stato oscillante tra incrementi e diminuzioni, con una prevalenza di queste ultime. In particolare a fine 2015 si registra un saldo di -1.610 imprese attive rispetto alle 35.949 del 2011 (picco massimo). I comparti che hanno risentito maggiormente della diminuzione del numero di imprese attive rispetto al 31 dicembre 2014, sono il settore secondario (-191) e quello primario (-47) mentre aumentano il macro settore dei servizi (+55) e il settore del terziario tradizionale (+26) invertendo la tendenza di calo dell’anno precedente. In termini di distribuzione percentuale, il peso del numero di imprese riminesi rimane per il 43% nei servizi, seguito dal 26% nel terziario tradizionale, dal 23% nel secondario e dall’8% nel primario. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutte le province emiliano-romagnole registrano una variazione di segno meno (tra 2014 e 2015), la media regionale è di -0,6%. Le performance delle singole province sono nell’ordine: Reggio Emilia e Modena -0;3%, Parma -0,4%, Rimini -0,5%,  Bologna e Ferrara -0,7%, Piacenza -0,8%, Forlì-Cesena e Ravenna -1,1%. A livello nazionale si registra in media una lieve diminuzione di imprese attive (-0,1%). A Rimini il saldo delle imprese iscritte-cessate (incluse le cessazioni d’ufficio) è di -227 (2.641 iscritte e 2.868 cessate), anche se il calo è più contenuto rispetto al 2014 (-938). Analizzando la distribuzione dei movimenti per forma giuridica delle imprese (saldo nati-mortalità), risultano in decisa crescita le società di capitale (+226), in forte diminuzione quelle di persone (-363) e in misura più tenue le imprese individuali (-92). Saldo negativo anche in Emilia-Romagna (-1.430) mentre in Italia si riscontra un +14.326 e un tasso di crescita di +0,24% (+0,75% senza le cessazioni d’ufficio).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento