rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Economia

Indino: "Il Caar strategico per l'offerta turistica riminese, in costruzione nuova piattaforma del freddo"

Il presidente del Centro Agro Alimentare Riminese: "Punto di riferimento strategico per l’approvvigionamento di frutta e verdura fresche sul territorio. Grazie agli oltre 100 produttori locali presenti, alberghi, ristoranti e bar ogni giorno possono offrire ai turisti qualità e freschezza a km zero"

“Con l’arrivo della stagione balneare si intensifica il ruolo del CAAR – Centro Agro Alimentare Riminese come punto di riferimento strategico per l’approvvigionamento di frutta e verdura fresche sul nostro territorio". A prevedere un'estate di lavoro è il presidente Gianni Indino che, in una nota stampa ricorda come all'interno della struttura ci siano "Più di cento produttori locali che arrivano quotidianamente al CAAR per portare i loro prodotti freschi a chilometro zero, acquistati già in mattinata dai commercianti ambulanti, negozi di vicinato, parte della grande distribuzione e ora più che mai anche da hotel, ristoranti e bar della nostra Riviera. Se i nostri operatori turistici possono offrire ai loro clienti prodotti di alta qualità, freschissimi e sostenibili è anche per il ruolo decisivo che il CAAR si è ritagliato negli anni. Allo stesso modo va sottolineata l’importanza del centro agroalimentare per i produttori agricoli locali, che trovano qui una struttura all’avanguardia che soddisfa le loro necessità".

"Proprio per il ruolo fondamentale per l’intera economia del territorio che il CAAR si è ritagliato in poco più di vent’anni dalla costruzione della sede di via Vecchia Emilia grazie alla valorizzazione delle produzioni locali, alla trasparenza nella formazione dei prezzi e alla garanzia di sicurezza e qualità degli alimenti, proseguono senza sosta i progetti di sviluppo per rispondere alle nuove sfide che ci vedono protagonisti - prosegue Indino. - A cominciare da quella della sostenibilità, con l’implementazione dell’impianto fotovoltaico e un progetto plastic free sugli imballaggi che vedrà la luce a breve. Abbiamo poi cominciato il percorso che porterà alla costruzione di una nuova piattaforma del freddo. Stiamo lavorando anche alla digitalizzazione e all’ammodernamento degli impianti, senza dimenticare due aspetti legati al sociale con progetti concreti che abbiamo avviato e andremo a riproporre. Uno è legato alla sensibilizzazione della cittadinanza sull’importanza di mangiare frutta e verdura per vivere in maniera sana e compatibile con la natura che ci circonda attraverso iniziative avviate quest’anno che hanno coinvolto le scuole primarie e l’Istituto Alberghiero e della Ristorazione IAL di Riccione e che nel prossimo anno scolastico proseguiranno includendo anche studenti delle scuole secondarie". 

"Un altro progetto che ci ha dato grande soddisfazione - conclude il presidente del CAAR - è sicuramente la Logistica Solidale, che in poco più di un anno dall’attivazione ci ha permesso di distribuire 697 tonnellate di prodotti ortofrutticoli freschi di qualità a circa 8.000 persone in stato di bisogno attraverso la collaborazione con 45 associazioni senza scopo di lucro del territorio e per questo dobbiamo ringraziare per l’impegno costante il responsabile Daniele Livio Ziino del’Istituto per la Famiglia di Rimini che è capofila tra le Odv. Daremo continuità al progetto, anche promuovendo la Logistica Solidale per invogliare mercati su altri territori ad aderire, affinché questo circolo virtuoso possa allargarsi e consolidarsi”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indino: "Il Caar strategico per l'offerta turistica riminese, in costruzione nuova piattaforma del freddo"

RiminiToday è in caricamento