rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Economia

L'inflazione pesa nelle tasche dei riminesi, nel 2022 le famiglie hanno speso in media 2.730 euro in più

Lo afferma il Codacons, commentando i dati definitivi sull’inflazione diffusi dall’Istat

L’aumento di prezzi è costato ad ogni famiglia italiana, a parità di consumi, ben 2.369 euro nel 2022, con una stangata complessiva che supera quota 61,3 miliardi di euro. Lo afferma il Codacons, commentando i dati definitivi sull’inflazione diffusi dall’Istat. Ci sono i dati suddivisi anche per Provincia: a Rimini l'inflazione ha raggiunto l'11,3%, con una maggiore spesa annua a famiglia in media di 2.730.

Il tasso medio annuo dell’8,1% si traduce a consumi costanti in un maggiore esborso pari in media a +2.369 euro per la famiglia “tipo” su scala nazionale, spesa che sale a +3.285 euro annui per un nucleo con tre figli – analizza il Codacons – Un single ha speso 1.682 euro in più rispetto all’anno precedente, +1.619 euro il pensionato, +2.528 euro una coppia senza figli, +2.863 euro un nucleo con 1 figlio, +3.069 euro una famiglia con 2 figli

A livello provinciale è Catania la città che a dicembre registra l’inflazione più elevata pari al +14,7% su base annua, mentre ad Aosta la crescita dei prezzi si ferma al +8,5% - analizza il Codacons – Se si considera però la diversa spesa per consumi delle famiglie sul territorio, è Milano la città che risente maggiormente dell’inflazione, con il tasso al +12% che si traduce in una maggiore spesa annua in media pari a +3.257 euro a famiglia. Un nucleo residente a Potenza, con una inflazione al 9,2%, spende invece “appena” +1.817 euro all’anno, il valore più basso d’Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inflazione pesa nelle tasche dei riminesi, nel 2022 le famiglie hanno speso in media 2.730 euro in più

RiminiToday è in caricamento