rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

Nuove Idee Nuove Imprese, al via l'edizione 2016: "Ora si facciano avanti i privati"

"Nuove Idee Nuove Imprese compie quindici anni - ha esordito Gambarini -. Ed è un dato di longevità particolarmente significativo"

Si è svolto mercoledì mattina l'Innovation Square di Rimini il convegno di apertura dell'edizione 2016 della business plan competition Nuove Idee Nuove Imprese, giunta alla quindicesima edizione, iniziativa che si avvale del sostegno di Enti e Associazioni dei territori di Rimini e San Marino e che ha come main sponsor Banca Carim. Alla presentazione sono intervenuti Ruggero Frezza, consulente di Innovation Square e Cofondatore e presidente dell’incubatore M31 Italia ed M31 USA, Alessandro Giari, presidente del Techno Science Park di San Marino, e Luigi Gambarini, presidente del comitato organizzatore "Nuove Idee Nuove Imprese".

"Nuove Idee Nuove Imprese compie quindici anni - ha esordito Gambarini -. Ed è un dato di longevità particolarmente significativo. In questi anni 2.516 giovani hanno partecipato alla competizione; sono state proposte 1.015 Idee di Business; abbiamo avuto 326 Business Plan completati, da cui sono nate 58 aziende, tra nuove aziende e rivitalizzate dal Business Plan. I premi assegnati sono stati complessivamente 500mila Euro. Al di là di questi numeri, che sottolineano la vitalità di questo progetto, vorrei sottolineare come i due territori di San Marino e Rimini, a cui afferisce il progetto, sono due 'carte' importanti da giocare: una vicinanza strategica che consente un arricchimento di valori innovativi. Un dato molto importante per il successo della competition è che una volta terminata, Banca Carim finanzierà le imprese vincitrici e meritevoli concedendo agevolazioni a tasso zero."

Per Giari "la vera questione di fondo è dare vita ad un reale confronto sulle possibilità innovative del territorio Rimini-San Marino. È da questo dialogo che passa lo sviluppo. Il Techno Science Park San Marino - Italia è un'occasione straordinaria: esso nasce da un forte investimento dello Stato italiano che ha deciso di concentrare qui e non altrove risorse importanti, per creare un 'caso' esemplare; su questa spinta, in 18 mesi sono entrate nel Techno Science Park ben 23 imprese. Adesso siamo ad un punto di svolta. Dobbiamo pianificare e ragionare insieme: decidere su quali settori investire. Occorre uno scatto anche culturale da parte degli imprenditori e del territorio. E abbiamo un vantaggio specifico straordinario da giocare: ci possiamo appoggiare ad uno Stato come San Marino che ha relazioni internazionali con tutti i Paesi del mondo. Nessuno però da solo può farcela. Nuove Idee Nuove Imprese è un'occasione importante per promuovere e mettere in circolo idee innovative."

Per Frezza "Nuove Idee Nuove Imprese ha avuto risultati eccellenti sul panorama internazionale. Inoltre, il territorio su cui insiste è incredibile: l'Emilia-Romagna è una delle regioni più dinamiche e attive nell'innovazione, anche grazie alla presenza di Università importanti; e Rimini è un test case fantastico. Tutti questi plus vanno messi a fuoco. Le istituzioni del territorio e Banca Carim hanno fatto fin qui uno sforzo straordinario per sostenere Nuove Idee Nuove Imprese: adesso devono essere i privati ad investire. Le idee e le imprese nate dalla business plan competition devono essere considerate un patrimonio che va osservato e studiato per costruirci sopra un progetto innovativo, magari unendo un'impresa 'matura' e una startup. In questo dialogo nuovo passa davvero il futuro di un territorio e dell'economia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove Idee Nuove Imprese, al via l'edizione 2016: "Ora si facciano avanti i privati"

RiminiToday è in caricamento