menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inserimento nel mondo del lavoro per i giovani a rischio

I giovani centrano il lavoro è il progetto presentato in qualità di capo-fila dalla Provincia di Rimini sul bando UPI Azione ProvincEgiovani 2011

I giovani centrano il lavoro è il progetto presentato in qualità di capo-fila dalla Provincia di Rimini (Politiche giovanili, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche del Lavoro) sul bando UPI Azione ProvincEgiovani 2011, in partenariato con la Provincia di Forlì-Cesena e l’Unione Comuni Valle del Marecchia e con un’ampia rete di Organizzazioni dei due territori provinciali. Si tratta di un progetto di introduzione al mondo del lavoro di giovani a bassa scolarità e a rischio di marginalità sociale, che congiunge in maniera strutturata dimensione educativa, dimensione orientativa e primo inserimento lavorativo.


I giovani centrano il lavoro si propone di accompagnare i giovani in un percorso di avviamento allavoro che valorizzi i loro interessi, le loro attitudini e le loro competenze. L’intervento è rivolto a ragazze e ragazzi delle province di Rimini e Forlì-Cesena, di età compresa fra i 16 e i 20 anni, che possiedono una bassa scolarità o che sono usciti dal sistema dell’istruzione e della formazione - o rischiano di uscirne - senza aver conseguito un diploma o una qualifica professionale.

Il progetto ha il proprio fulcro nei Centri di aggregazione giovanile. La recente indagine condotta sugli Spazi di aggregazione giovanile (Regione Emilia-Romagna – Gli Spazi di Aggregazione Giovanile in Emilia Romagna, Report regionale 2010) rileva che nei territori delle Province di Rimini e di Forlì-Cesena i ragazzi intercettati dalle azioni di educativa di strada e quelli che frequentano con regolarità i Centri di Aggregazione Giovanile sono in buona parte giovani appartenenti a questa fascia debole, di età compresa fra i 16 e i 20 anni. Un intervento volto al sostegno dell’occupabilità di giovani a rischio di marginalità trova dunque nei CAG un naturale bacino di utenza. Inoltre all’interno di questi spazi i ragazzi trovano precise figure di riferimento, capaci di motivarli, coinvolgerli e accompagnarli in un percorso formativo e di transizione verso il mondo del lavoro.


Il percorso si articola in una serie di attività di tipo orientativo, caratterizzate però da una sicura componente educativa, che accompagnano i beneficiari dalla focalizzazione dei propri interessi allo sviluppo delle proprie competenze professionali. L’intero progetto si realizza nell’ambito temporale di un anno, da novembre 2011 – ottobre 2012

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento