menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Istituti di vigilanza Civis Augustus: aperte 3 nuove sedi in Polonia

Nei giorni scorsi l’Ambasciata d’Italia a Varsavia ha ospitato la presentazione delle attività di Civis Polska. Continua quindi a crescere, ora anche all’estero, l’esperienza romagnola degli istituti di vigilanza privata Civis Augustus

Nei giorni scorsi l’Ambasciata d’Italia a Varsavia ha ospitato la presentazione delle attività di Civis Polska. Continua quindi a crescere, ora anche all’estero, l’esperienza romagnola degli istituti di vigilanza privata Civis Augustus, che il prossimo anno compirà 40 anni. Per la presentazione ufficiale di Civis Polska s’è direttamente coinvolto l'ambasciatore italiano in Polonia Riccardo Guariglia, che ha invitato un’ampia rappresentanza dell'imprenditoria italiana e polacca, oltre a numerosi giornalisti. Sono intervenute le rappresentanze dell’ICE e dell’Istituto Italiano di Cultura, oltre alle più importanti ambasciate straniere a Varsavia.

Nelle tre sedi in Polonia sono impiegate 50 guardie giurate, formate da personale italiano e utilizzate sia per la vigilanza ordinaria a case ed esercizi commerciali, che ai grandi cantieri come il nuovo aeroporto di Cracovia, una linea ferroviaria in costruzione a Danzica, nuovi raccordi stradali a Varsavia e un termovalorizzatore nel cuore della Polonia. Il gruppo opera anche in Romania con Civis Paza, dove attualmente sono impiegati 150 uomini.

“Esportiamo la nostra la professionalità che deriva da una tradizione quarantennale – spiega l’imprenditore riminese Arturo Menghi Sartorio – in Paesi nei quali stanno succedendo molti fatti positivi. C’è voglia di investire, nascono infrastrutture e di conseguenza la domanda di sicurezza. La realtà è diversa da quella che immaginiamo dall’Italia: le forze dell’ordine sono presenti ed efficaci, ma i cittadini non s’attendono una risposta assoluta in termini di sicurezza. Chi ha necessità particolari, sa di doversela garantire privatamente. E’ un fattore culturale”.

Nei mesi scorsi il gruppo ha inoltre deciso di riunire sotto l’unica denominazione Civis Augustus gli istituti di vigilanza presenti in Romagna: Ronda Faentina di Faenza, IVR di Ravenna, Il Rubicone di Cesena, Cities Service Police di Cervia e Civis Augustus di Rimini. Ora il gruppo romagnolo impiega 270 persone fra guardie giurate e impiegati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento