La "bionda" artigianale piace sempre di più: la birra alimenta l'occupazione

"Oltre a contribuire all’economia, la birra artigianale rappresenta anche - sottolinea Coldiretti Emilia Romagna - una spinta all’occupazione soprattutto tra gli under 35"

Crescono in Emilia Romagna i birrifici artigianali: alla fine del 2017 erano 112, 13 in più dell’anno precedente quando i produttori artigianali di birra erano 99 e più del triplo rispetto a cinque anni fa quando erano solo una trentina. Lo rende noto Coldiretti Emilia Romagna. "Oltre a contribuire all’economia, la birra artigianale rappresenta anche - sottolinea Coldiretti Emilia Romagna - una spinta all’occupazione soprattutto tra gli under 35". "In Emilia Romagna - informa Coldiretti sulla base dei dati dell’osservatorio regionale del Commercio - la birra viene consumata soprattutto a cena ed è preferita dal 33,4 per cento dei consumatori, subito dopo vino (40%), ma prima di quelli che bevono bevande analcoliche (13,2%) o solo acqua (10,1%). A pranzo invece solo il 21,8% beve birra, il 41,4% beve vino, il 17,4% bevande analcoliche e il 17,2% solo acqua". "Di pari passo con il diffondersi di piccoli birrifici, stanno nascendo anche nuove figure professionali – rileva Coldiretti Emilia Romagna – come il “sommelier delle birra” che conosce i fondamentali storici dei vari stili di birre ed è capace di leggerne i caratteri principali di stile, gusto, composizione, colore, corpo, sentori a naso e palato e individuarne gli eventuali difetti, oltre a suggerire gli abbinamenti ideali delle diverse tipologie di birra con primi piatti, carne o pesce e anche con i dolci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento