La crisi aguzza l’ingegno: nuovo record di idee innovative

La presenza femminile è salita a quasi il 44%. Dal punto di vista del titolo di studio il 55% degli iscritti è laureato e il 40% è diplomato. Fra i partecipanti c'è anche uno svedese (di Stoccolma, ma domiciliato a Frosinone).

Si è chiusa domenica, al suo 12° anno, la competizione Nuove Idee Nuove Imprese, sostenuta da: Fondazione Carim, Camera di Commercio Rimini, Fondazione San Marino Cassa di Risparmio, Confindustria Rimini, Uni.Rimini, Camera di Commercio San Marino, Anis San Marino, Università di San Marino. La competizione ha il patrocinio delle Segreterie di Stato per l’industria e per il Lavoro di San Marino e della Provincia di Rimini, con il contributo di Banca Carim.

Il risultato è eccezionale e sposta il nuovo record a 106 progetti partecipanti presentati da quasi 300 giovani innovatori che vanno da 13 anni (una ragazza che con il fratello di 16 e la mamma matematica ha presentato un progetto), fino a 64 (!) anni, con una media di  34 anni. La presenza femminile è salita a quasi il 44%. Dal punto di vista del titolo di studio il  55% degli iscritti dispone di laurea e il 40% è diplomato.

Fra i partecipanti c’è anche uno svedese (di Stoccolma, ma domiciliato a Frosinone). La parte del leone in termini di provenienza la fanno naturalmente i partecipanti della provincia di Rimini (170), San Marino (36) e le province romagnole (16). 21 provengono dall’Emilia. Il resto si divide fra Marche, Lazio, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli, Toscana, Sardegna, Puglia e Liguria. Sono partecipanti che hanno il domicilio a Rimini e che sono consapevoli che per ritirare l’eventuale premio debbono avviare l’impresa nei territori di Rimini o San Marino.

L’aumento costante della qualità dei progetti è già stata confermata fin dall’anno scorso, dal Comitato Tecnico Scientifico. Nel mese di aprile, presso la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, si svolgerà la prima parte del corso di formazione sul Business plan. Dopo la prima fase del percorso formativo avverrà una prima selezione dei progetti, che passeranno alla parte economico-finanziaria del Business Plan. Tra i partecipanti che presenteranno il Business Plan completo verranno assegnati, in novembre i premi di 20.000 euro, 12.000 e 6.000 euro oltre ai diplomi per i progetti meritevoli e all’assistenza per preparare la fase di start up.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento