rotate-mobile
Economia

Lavoro e formazione, il gruppo Maggioli continua a investire

Oltre 2300 le persone formate da Maggioli Academy lo scorso anno

Sono oltre 2300 le persone formate nel corso del 2020 dal Gruppo Maggioli e ben 2040 le ore di formazione realizzate da Maggioli Academy. Numeri che paragonati agli anni passati fanno emergere un costante aumento dell’investimento del Gruppo Maggioli verso la formazione. Un tema quello della formazione aziendale e del monitoraggio del settore nel nostro territorio che è stato affrontato venerdì scorso all’interno dell’incontro dal titolo: “Formazione in azienda, chiave per la ripartenza”.

L’appuntamento promosso da Orione (Organismo bilaterale di Fondimpresa per l’Emilia-Romagna; Confindustria Emilia-Romagna, Cgil, Cisl, Uil Emilia-Romagna) ha visto la partecipazione anche del direttore delle Risorse Umane del Gruppo Maggioli, Cristina Maggioli. Durante l’incontro sono stati presentati i risultati di Fondimpresa in Emilia Romagna. Una ricerca che aveva come obiettivo quello di monitorare l’esperienza delle imprese che ricorrono con continuità agli strumenti messi a disposizione dal Fondo. Il Gruppo Maggioli, infatti è tra le aziende con il più alto utilizzo del conto sulla formazione e per questo selezionata tra le 15 Aziende per l’attività di monitoraggio valutativo 2020. Obiettivi della ricerca inoltre, erano quelli di valorizzare l’utilità della formazione finanziata tramite Fondimpresa, delineare quali fattori intervengono per il raggiungimento degli obiettivi e far circolare le esperienze di buone prassi.

“La formazione continua a rivestire un ruolo cruciale per le strategie aziendali in Maggioli poiché accompagna i processi di cambiamento, sostenendo e accrescendo le competenze delle persone, responsabili di team in primis, affinché si generi a cascata una conoscenza diffusa e procedure omogenee nell’intero Gruppo composto da realtà dislocate sul territorio nazionale e non solo. – ha spiegato Cristina Maggioli - Grazie alla formazione si ottengono risultati concreti quali lo sviluppo di nuovi prodotti, la capacità di operare con nuove tecnologie e macchinari, l’incremento di conoscenze e competenze specifiche, atte a partecipare a progetti complessi come quelli europei”.

“L’intensificarsi della formazione ha evidenziato un’attenzione alle persone, oggi riconosciuta e apprezzata dalle persone stesse, il 97% delle persone apprezza gli interventi formativi. Un dato che emerge dalla Etich Job.  – spiega Cristina Maggioli - Si tratta di un’attenzione verso l’acquisizione di competenze che non sono solo utili a Maggioli, ma anche, più in generale, per la collocazione sul mercato del lavoro. Questo ruolo di agente che trasferisce competenze, saperi e saper essere, di cui si occupa in particolare Maggioli Academy, è molto apprezzato dalle nuove e nuovissime generazioni”.

L’incontro è stato introdotto da Daniele Botti e Roberto Rinaldi, rispettivamente Presidente e Vicepresidente di Orione.   Sono seguite due tavole rotonde: la prima dedicata ad una riflessione sui fabbisogni di competenze e professionalità nell’era post-Covid, a cui hanno partecipato oltre alla Direttrice Hr del Gruppo Maggioli Cristina Maggioli, il Chief Human Capital Director di Bonfiglioli SpA Alberto Fusi, la componenti RSU Federica Gandini di Barilla e un componente Rsu di Gruppo Concorde, la seconda sul ruolo delle parti sociali nelle prossime sfide della formazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro e formazione, il gruppo Maggioli continua a investire

RiminiToday è in caricamento