Lavoro, scioperano i lavoratori in appalto Marr Romagna

Giovedì a partire dalle 7 i dipendenti incroceranno le braccia. Lo spiegano Lora Parmiani, Monica Succi e Saverio Messina, rispettivamente di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti

Sciopero di 24 per i circa 80 lavoratori occupati nell’appalto "Marr Romagna". Giovedì a partire dalle 7 i dipendenti incroceranno le braccia. Sostengono Lora Parmiani, Monica Succi e Saverio Messina, rispettivamente di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti: "La politica di esternalizzazioni e appalti messa in atto da tempo dalla Marr ha generato un pesante peggioramento delle condizioni dei lavoratori coinvolti a fronte di un andamento dell'azienda che nel 2017 ha raggiunto un utile netto di 65,5 milioni di euro".

"Oggi sono i circa 80 lavoratori occupati nell’appalto Marr Romagna assunti, dopo l'ennesimo cambio di appalto, a chiedere che venga rispettato il verbale di accordo siglato lo scorso 8 marzo, verbale che prevedeva, tra l'altro, il rispetto del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro Multiservizi per i primi tre mesi e in seguito l’applicazione del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro Merci Logistica. Alla scadenza dei tre mesi, infatti, la risposta ricevuta dall'azienda  è stata di non voler dare seguito agli impegni proponendo qualche aggiustamento alle attuali condizioni contrattuali e agli errori nelle buste paga che vedono fra l’altro  molti lavoratori sotto inquadrati".

Tali proposte risultano largamente insufficienti, tenuto conto della provenienza dei lavoratori che  precedentemente erano giustamente inquadrati da Marr con il Contratto Collettivo Nazionale del Terziario Distribuzione e Servizi, e anche del fatto che si è in una fase lavorativa in cui sono richieste flessibilità e disponibilità di lavoro notturno, festivo, straordinario etc., a fronte di inquadramenti contrattuali e retribuzioni del tutto inadeguate - viene aggiunto -. I lavoratori, attraverso le organizzazionisindacali, hanno già chiesto da tempo un incontro a Marr, su cui grava la responsabilità dell’appalto, ma finora non hanno avuto risposta quando invece sarebbe necessario un  intervento immediato per risolvere il problema. Dopo anni di appalti e cambi di gestione da un lato e di utili per gli azionisti dall'altro, è tempo di ridare valore al lavoro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento