Legacoop: "No all’allungamento del termine dei servizi di salvamento"

LegaCoop Romagna replica alla proposta di un sindacato, ricordando che il servizio di salvamento, secondo l’Ordinanza Balneare della Regione Emilia-Romagna, deve terminare non prima del secondo fine settimana di settembre

seguito della recente presa di posizione di un’organizzazione "Non crediamo utile allungare ulteriormente la durata del salvamento visto i flussi balneari prevedibilmente in calo a settembre". LegaCoop Romagna replica alla proposta di un sindacato, ricordando che il servizio di salvamento, secondo l’Ordinanza Balneare della Regione Emilia-Romagna, deve terminare non prima del secondo fine settimana di settembre.

"Confermiamo che questo, già ampiamente e correttamente concertato a inizio anno dalla Regione con le principali rappresentanze del settore, ci trova concordi - prosegue Lecacoop -. A nome delle cooperative associate tra stabilimenti balneari, cogliamo l’occasione per ribadire l’opportunità di uniformare le politiche sul salvamento a livello regionale, pur nel rispetto delle autonomie concesse ai comuni costieri". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento