menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'edizione di Macfrut (foto d'archivio)

Un'edizione di Macfrut (foto d'archivio)

Macfrut e Fieravicola sfidano la pandemia: a settembre in Fiera a Rimini con tante novità

Si potrà partecipare anche da remoto e gratuitamente, grazie alla piattaforma sperimentata con l'edizione online dello scorso settembre della fiera internazionale dell'ortofrutta

Macfrut e Fieravicola si alleano e puntano a essere più forti e attrattivi della pandemia, per un doppio appuntamento in presenza nel quartiere fieristico di Rimini, spostato da maggio al 7-9 settembre prossimi. Con la possibilità comunque di poter partecipare anche da remoto e gratuitamente, grazie alla piattaforma digitale sperimentata con l'edizione online dello scorso settembre della fiera internazionale dell'ortofrutta. "Nel settore c'è voglia di ripartire, di mostrare le novità e tornare a una fiera fisica", perché c'é una bella differenza a fare affari in "webinar o di fronte al mare con un piatto di tagliatelle o una grigliata di pesce", sottolinea ai giornalisti il presidente di Cesena Fiera che organizza i due eventi, Renzo Piraccini.

Protagonisti di Macfrut per la 37esima edizione di quest'anno saranno in particolare la Sardegna come regione partner e la Cina, con il China day del 6 settembre dedicato al business con la Repubblica popolare. Tutti gli stand saranno tra l'altro tradotti in lingua cinese, così come in inglese e italiano. Nei sei padiglioni fin qui prenotati, oltre ai due di Fieravicola, giunta alla 52esima edizione, saranno presenti gli operatori di tutta la filiera, dal campo alla tavola. Tra i focus di Macfrut, quello sugli asparagi, sulla distribuzione italiana, sulle biosoluzioni e sulla innovazione anche con un area con le Università legate alle start-up. Inoltre per tutti gli espositori sarà disponibile un'agenda b2b dedicata. Anche per la Fieravicola saranno valorizzate tutte le eccellenze italiane del settore, dalle materie prime agli impianti, con un focus su sosteniblita' e benessere animale e la Russia protagonista di un forum in cui verrà presentata una nuova piattaforma online per tutti i produttori avicoli del mondo.

I driver della manifestazione saranno innovazione e internalizzazione. "Ci aspettiamo una presenza importante e c'è la doppia opzione, in particolare per gli operatori esteri e per chi no si fidasse a venire in presenza", ribadisce il presidente Piraccini, sottolineando come Cesena Fiera abbia spinto molto sul digitale: "Noi siamo innovatori e sono gli espositori a decidere quali strumenti utilizzare". L'edizione digitale di Macfrut dello scorso settembre è stato un "evento straordinario, con grande soddisfazione degli operatori per l'allargamento internazionale", sottolinea, che permette alla società di chiudere il 2020 con il segno più nel bilancio. Solo il padiglione cinese con 87 aziende e 120.000 visite ha generato un giro di affari di 10 milioni di dollari, quest'anno saranno presenti oltre 100 espositori di più elevata qualità. Allora, questo l'invito che lancia la vicepresidente di Fieravicola, Fabiano Fiorini, "ritroviamoci a Rimini". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Attualità

Ciak in Romagna, avanti con i casting per il film "Le proprietà dei metalli"

Auto e moto

Cambio gomme: scatta l'obbligo di montare le estive


Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento