"Mai più sfruttamento stagionale", sit-in dei lavoratori del turismo davanti alla prefettura

Sabato mattina la campagna "Mai più sfruttamento stagionale" si è fatta sentire, con mobilitazioni in diverse città (Rimini, Pesaro, Massa, Bologna), che hanno visto la partecipazione e la voce di decine di lavoratori

Sabato mattina la campagna "Mai più sfruttamento stagionale" si è fatta sentire, con mobilitazioni in diverse città (Rimini, Pesaro, Massa, Bologna), che hanno visto la partecipazione e la voce di decine di lavoratori del settore del turismo e della ristorazione. Spiega una nota del sindacato Usb: "L'ingresso della Prefettura di Rimini è stata oggetto di un presidio che a gran voce ha espresso un concetto chiaro: chi, col proprio sudore, è la base di un settore chiave nel nostro Paese non è disposto a portare sulle proprie spalle il peso più grosso della crisi che va profilandosi, ma al contrario siamo disposti a lottare per vederci riconosciuti diritti e ammortizzatori sociali. Reddito di base garantito e incondizionato, diritto alla salute per chi lavora, salario minimo, rispetto degli orari di lavoro, stop al lavoro gratuito". Questi alcuni dei punti chiave del manifesto della ristorazione e del turismo che la campagna ha lanciato oggi, assieme al sindacato di base USB.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Da Londra alla Romagna, coppia di sposi trasforma un rudere in una nuova impresa

  • Sigilli al ristorante per maxi frode fiscale, evasi 1,3 milioni di euro e trovati 16 lavoratori in nero

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento