Occupazione pubblica, a Misano un solo artista per area al giorno

L’Amministrazione ha approvato in Consiglio comunale le nuove regole sull’occupazione di suolo pubblico, in particolate sugli spazi e sulle altezze degli espositori concesse agli esercizi commerciali

L’Amministrazione ha approvato in Consiglio comunale le nuove regole sull’occupazione di suolo pubblico, in particolate sugli spazi e sulle altezze degli espositori concesse agli esercizi commerciali. Si tratta di un insieme di norme adottate in seguito agli incontri effettuati tra l’Amministrazione e le Associazioni di categoria (CNA, Confesercenti e Confartigianato, Confcommercio).

Le proposte avanzate dai rappresentanti delle Categorie economiche misanesi vertevano su 2 punti in particolare: contenere le esposizioni degli esercizi commerciali sia in profondità, sia in lunghezza; possibilità di occupare suolo pubblico anche sul lungomare con tavolini e sedi. Si è quindi provveduto a limitare ad 1 metro l’occupazione del suolo pubblico su via Repubblica e 1 metro e mezzo sulle altre vie con carrelli di altezza massima di 1 metro e 60 centimetri.

Questo provvedimento è stato assunto per limitare il fenomeno di esposizione senza ordine, specie nelle vie del centro ed avere una zona di passeggiata più piacevole ed ordinata nella parte più pregiata del territorio. È stato, inoltre, incrementato lo spazio di passaggio per pedoni sul suolo pubblico passando da 1 metro e 20 centimetri a 1 metro e 50 centimetri.

Sul lungomare è stato concesso l’utilizzo del suolo pubblico per esposizione di tavolini e sedie solo sulla zona a monte, mentre si manterrà libera per il passaggio l’intera camminata del lungomare e pista ciclabile. L’occupazione del suolo pubblico sarà possibile da parte di bar e ristoranti solo ed esclusivamente negli orari di ZTL ovvero a partire dalle ore dalle 18,30.

Chi non si atterrà alle nuove norme rischia sanzioni che vanno dai 100 euro ai 600, per i recidivi con il rischio della revoca della gestione. Il nuovo regolamento limiterà anche la presenza degli artisti di strada sia a Misano Mare, sia a Misano Brasile limitando la concessione ad un solo artista per area al giorno. Altro intervento riguarda la limitazione di band e complessi musicali o cantanti e suonatori nelle aree centrali di Misano Mare, limitando la loro presenza a Piazza della Repubblica solo ed esclusivamente quando nella stessa piazza non sono previste altre esibizioni o spettacoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento