Montagna, la Regione taglia l'Irap e la azzera per tre anni a chi apre una nuova attività

L'assessore Costi: "Un impegno per le aziende del territorio montano puntuale, concreto e operativo"

"Per il territorio della montagna emiliano-romagnola, la Regione ha previsto 36 milioni di euro nel triennio 2019-2021 che verranno erogati alle imprese di tutti i settori proprio grazie l'approvazione di questa legge. Ciò rappresenta una novità assoluta nel panorama nazionale". Lo ha sottolineato l'assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi, lunedì in Assemblea legislativa in occasione dell'audizione pubblica sulla proposta di legge avanzata dalla Giunta regionale sul sostegno alle imprese localizzate nei comuni montani.

Le aziende potranno presentare un'unica domanda attraverso apposito bando a partire dal prossimo settembre. Il contributo sarà previsto per il triennio 2019-2021 e sarà pari al cento per cento per gli importi fino a 1.000 euro e al cinquanta  per cento per quelli fino a 5.000 euro. Sono circa 11.500 le imprese coinvolte, con un raddoppio del contributo previsto dalla legge per gli esercizi polifunzionali e un contributo ad hoc per le nuove imprese, che vedranno praticamente azzerata l’imposta per i primi tre anni.

“Un sostegno importante - ha aggiunto l’assessore Costi - per rafforzare lo sviluppo e l'attrattività della montagna già al centro di altre azioni come quelle previste per il Brasimone e per il programma aree interne. L’impegno della Regione per il territorio montano e le sue imprese è puntuale, concreto e operativo, e soprattutto in linea con le aspettative del territorio stesso”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Santarcangelo piange la scomparsa della giovane mamma falciata dal suv

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Bisarca tamponata in A14 "perde" un veicolo che trasportava

Torna su
RiminiToday è in caricamento