New Palacongressi e Geat, la giunta approva modifiche statutarie

Entrambe verranno messe al voto in Consiglio comunale di Riccione

La Giunta comunale di Riccione ha approvato due modifiche statutarie per Geat Srl e New Palariccione Srl che verranno messe al voto in Consiglio comunale. Per quanto riguarda la Geat Srl, dopo aver ricevuto la richiesta di liquidazione da parte di 4 soci, quali il Comune di Coriano, di San Clemente, di San Giovanni in Marignano e della Provincia di Rimini, nella seduta del coordinamento soci del 29 novembre scorso, ne è stata votata la liquidazione, mediante la riduzione del capitale sociale e contestualmente è stato dato mandato al notaio di approvare le dovute modifiche statutarie. La Geat Srl ha poi inviato una proposta di adeguamento del vigente statuto sociale che recepisce la riduzione del capitale sociale e il nuovo assetto a seguito della volontà di Coriano, San Clemente, San Giovanni e la Provincia di Rimini di rimettere le quote detenute. Tale modifica, che non avrà riflessi sulla “mission” della società, avrà come effetto che a rimanere socio primario sarà il Comune di Riccione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto concerne New Palariccione Srl, società a partecipazione pubblica ove il Comune di Riccione è socio di maggioranza per il 78,84%, le modifiche seguiranno solo l'adeguamento obbligatorio disposto dal Testo Unico in materia di Società a Partecipazione pubblica (legge Madia 2016). Sarà ampliato l'oggetto sociale con attività prevalente la gestione di spazi congressuali, fieristici e turistici; l’organizzazione di eventi all'interno di tali spazi, con particolare riferimento alla gestione del Palazzo dei congressi di Riccione; e sarà rafforzato il controllo pubblico del Comune di Riccione vista la quota societaria detenuta dall'Ente e amministrata per conto dei cittadini riccionesi che negli anni si sono dovuti far carico dei debiti pregressi. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Barba, 'bamba' e capelli: parrucchiere nascondeva la cocaina nel suo negozio in pieno centro. Arrestato

  • Coronavirus, il bollettino: l'attività di screening scopre due positivi asintomatici

Torna su
RiminiToday è in caricamento