Conoscere la biologia: al Parco Oltremare di Riccione la "Laguna dei Delfini"

La Laguna dei Delfini diventa così il cuore pulsante del Parco dove conoscere biologia, comportamento, abitudini di questi animali insieme a chi si prende cura di loro ogni giorno

Il Parco Oltremare a Riccione propone per la prima volta in Italia Laguna aperta, dove incontrare i delfini non sarà più come prima nella Laguna più grande e bella d’Europa. Tutti i giorni, per l’intero arco della giornata, infatti, dalle ore 10 alle 18 non stop, gli esperti saranno a disposizione del pubblico per un incontro conoscitivo ed emozionale con i tursiopi di Oltremare. La Laguna dei Delfini diventa così il cuore pulsante del Parco dove conoscere biologia, comportamento, abitudini di questi animali insieme a chi si prende cura di loro ogni giorno.

Con il suo design che richiama le coste rocciose della Dalmazia, il suo eccezionale volume di ben 9 milioni di litri d’acqua e le tecnologie all’avanguardia impiegate nella costruzione, la Laguna dei Delfini è stata progettata per accogliere gli animali e garantire loro la migliore qualità di vita. Grazie a un incontro privilegiato alle possibilità offerte da Laguna aperta, il pubblico potrà partecipare dal vivo alle esperienze "Conosci i delfini" e  "La voce dei delfini”, le  novità 2014 del parco. Il comportamento dei tursiopi che, con incredibili salti, avvitamenti, improvvise immersioni appare spettacolare agli occhi degli osservatori, indica lo svolgimento quotidiano della vita di un delfino, sia in natura che in ambiente controllato, ovvero: giocare, saltare, socializzare e comunicare. “Conosci i delfini” e “La voce dei delfini” offrono in esclusiva, un punto di vista naturale sulle fasi Gioco, Socialità, Energia che illustrano interazioni, legami sociali, gerarchie, corteggiamenti, come giocano e si riconoscono fra loro, come manifestano la loro curiosità e interazione con gli addestratori e tanto altro ancora.

I percorsi conoscitivi si alternano a momenti emozionali come “La Voce dei Delfini”, che ha l’obiettivo di stimolare il rispetto e l’amore per questi straordinari animali e di far conoscere il rapporto che esiste tra uomo e delfino. Un articolato e completo quadro di conoscenza dei Cetacei  a 360°, viene proposto anche attraverso pannelli colorati e accattivanti nella nuova  area divulgativa, nella parte alta della laguna. Obiettivo di questo rinnovamento, mission di tutto il gruppo, è rafforzare l’impegno nella promozione della conoscenza, della sensibilizzazione e dell’educazione al rispetto e alla tutela della natura, utilizzando l’emozione che deriva dall’esperienza diretta d’incontro con essa.

Dalla Laguna si dipanano i percorsi, modellati sugli elementi della natura, che costituiscono l’esperienza Oltremare: Acqua, Aria, Terra, Fuoco ed Energia su un’area totale di oltre 110.000 metri quadrati. Del percorso Acqua fa parte Pianeta Mare, galleria di vasche dedicate ai vari ambienti marini. Sono invece Aria i Pappagalli e i Rapaci: se i primi sono colorati ambasciatori del messaggio di conservazione di un ecosistema minacciato quale la foresta tropicale, i secondi sono protagonisti di alcuni fra i momenti più emozionanti del Parco, come il “Volo dei rapaci”, con dimostrazioni di volo libero e simulazione di caccia, grazie all’abilità dei falconieri, che si tramandano per tradizione un’attività che l’Unesco ha dichiarato “Patrimonio immateriale dell’umanità”.

Delfini e Rapaci sono al centro dei programmi educativi di Oltremare, aperti al pubblico su prenotazione: “Incontra il delfino”, “Addestratore che passione”, “Incontra i rapaci”, “Falconiere che passione” che offrono approfondimento e conoscenza insieme allo staff di Laguna e Falconeria. Nel percorso Terra ci si addentra nell’ecosistema delicato del Delta del Po dove, tra casoni e bilance da pesca tradizionali, tra pesci d’acqua dolce, uccelli acquatici stanziali e migratori come cicogne e aironi, rettili e anfibi, si visita “La Fattoria degli animali”con i suoi appassionanti ospiti.

Per comprendere le origini dell’evoluzione Oltremare propone “Darwin”: sotto una cupola di vetro e acciaio che sfrutta le più moderne tecnologie, sorprende una foresta preistorica perfettamente ricostruita popolata di fossili viventi, animali e vegetali e  dinosauri. Il percorso Fuoco indica la potenza primordiale di antichi vulcani, del Big Bang e di ciò che ha dato inizio alla grande avventura dell’uomo sulla Terra e al suo rapporto con il Pianeta.

Infine, il percorso Energia declina divertimento, arte e gioco in forme diverse: da “Adventure Island”, dedicata allo svago delle famiglie fra ponti sospesi, percorsi in quota, scale, pertiche e funi, un fiume da navigare e cannoni ad acqua per indiavolate battaglie estive, alla delicatezza di “Storie di sabbia”, dove l’artista Gabriella Compagnone, modella nella sabbia ineffabili figure che s’incontrano, si fondono, rinascono e spariscono per narrare, granello dopo granello avventure e orizzonti mutevoli. Nell’affascinante scenografia dell’arena spettacoli, Elena Ronchetti presenta un nuovo ironico musical “C’era una Svolta” e torna a grande richiesta “L’isola Chenoncera”, l’entusiasmante musical  vincitore Parksmania Award come miglior show outdoor dell’ anno 2013.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento