menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per Ecomondo si sono presentati 84mila visitatori

Per Ecomondo, la fiera dell'ecologia di Rimini ben 84.351 visitatori professionali (+11% sul 2011), coi visitatori esteri cresciuti del 10,4%. E' il riconoscimento ad un polo espositivo al servizio della crescita economica del sistema industriale italiano

Per Ecomondo, la fiera dell’ecologia di Rimini ben 84.351 visitatori professionali (+11% sul 2011), coi visitatori esteri cresciuti del 10,4%. E’ il  riconoscimento ad un polo espositivo al servizio della crescita economica del sistema industriale italiano, certificato dallo svolgimento degli Stati Generali della Green Economy, fortemente voluti dal Ministero dell’Ambiente e coordinati dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile presieduta da Edo Ronchi. Un appuntamento promosso da 39 associazioni di imprese, con l’esito di 70 proposte di sviluppo della green economy in Italia, alle quali hanno contribuito 1120 esperti.

 

Si è registrata la  presenza per due giornate del Ministro Corrado Clini, che ha inaugurato la fiera, ed al quale s’è aggiunta quella del Ministro Corrado Passera nella giornata di giovedì per l’annuncio congiunto dell’avvio del ‘Conto Termico’, ossia 900 milioni di euro per l’efficienza energetica di abitazioni private ed edifici pubblici stanziati dal Governo. In avvio di manifestazioni, è giunto il saluto e l’incitamento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

 

A questi contenuti, Ecomondo, Key Energy e Cooperambiente hanno aggiunto la rappresentazione di un sistema industriale solido, con 1200 imprese che nei 16 padiglioni hanno proposto un campionario di soluzioni tecnologiche a vantaggio di tutta l’industria. A
tri numeri: 250 i buyer esteri in fiera, provenienti da oltre venti paesi; 150 eventi seminariali con più di mille relatori; 160 milioni i contatti media; 27mila i contatti quotidiani sul sito delle manifestazioni.

 

All’interno di questa cornice, Rimini Fiera ha inaugurato il suo terzo impianto fotovoltaico, realizzato sulle coperture dei sedici padiglioni (100.000 mq con 33.296 pannelli fotovoltaici in silicio amorfo). E’ il più grande impianto d’Italia architettonicamente integrato con caratteristiche innovative, già riconosciuto dal GSE e rende Rimini Fiera il primo quartiere autosufficiente per quanto riguarda il fabbisogno energetico.

“Il bilancio 2012 delle nostre fiere dedicate all’ambiente è molto positivo – commenta Lorenzo Cagnoni, presidente di Rimini Fiera – Inoltre, la presenza di ospiti eccezionali, la scelta del Governo di annunciare qui a Rimini provvedimenti importantissimi, ripagano il grande impegno che la struttura ha profuso per organizzare un contenitore all’altezza delle attese. E’ un successo che condivido con il territorio, poiché anche i contenuti proposti dai soggetti locali sono stati del tutto allineati alle innovazioni già presenti in fiera”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento