Premiati turisti fedeli da 30 anni all’Hotel Gioiella di Miramare

Oggi è la figlia, che nel frattempo si è sposata, che porta con sé in vacanza tutta la sua famiglia: dalla mamma Antonietta, al marito Claudio, alle figlie Isabella e Laura

Antonietta Caffi ha iniziato a venire a Rimini nel 1984 insieme alla sua famiglia, il marito Giacomo e la figlia Elisabetta. Da allora sono sempre tornati per passare le vacanze a Rimini, ogni estate, fra la fine di agosto e l’inizio di settembre. Oggi è la figlia, che nel frattempo si è sposata, che porta con sé in vacanza tutta la sua famiglia: dalla mamma Antonietta, al marito Claudio, alle figlie Isabella e Laura. La famiglia non manca mai di trascorrere un po’ di tempo a Rimini e anche nell'anno del matrimonio, Elisabetta,  al ritorno dal viaggio di nozze, ha comunque voluto trascorrere qualche giorno di vacanza presso l’albergo Gioiella di Miramare.

Una storia semplice che, come molte altre, racconta la tradizione di ospitalità della Riviera Romagnola e i legami di amicizia che sa creare. Per premiare questa fedeltà a Rimini, sabato scorso, l’assessore alle Attività economiche, Jamil Sadegholvaad ha portato il saluto della città alle due ospiti e consegnato il riconoscimento riservato ai turisti fedeli. L’albergo Gioiella vanta una lunga tradizione di ospitalità: è gestito dal 1957 dalla famiglia Montanari. Fu costruito in quell’anno da Alberto e Anita, mentre oggi sono i nipoti a portare avanti l’attività avviata dai nonni oltre mezzo secolo fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento