rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

Riparte l'attività fieristica nonostante Omicron: Ieg aumenta i ricavi di 35 milioni

rincipali risultati consolidati del primo trimestre del 2022 indicano i ricavi del gruppo a 38 milioni di euro e risentono degli effetti dell’ultima ondata pandemica

Riprende l'attività fieristica, dopo il 2021 nero a causa del Covid. Il Consiglio di Amministrazione di Italian Exhibition Group S.p.A. società con azioni quotate su Euronext  ha approvato martedì il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2022. Principali risultati consolidati del primo trimestre del 2022 indicano i ricavi del gruppo a 38 milioni di euro e risentono degli effetti dell’ultima ondata pandemica indotta dalla variante Omicron, il cui picco si è manifestato a gennaio e ha reso necessaria la ricalendarizzazione di tutte le manifestazioni che tradizionalmente si svolgono nei mesi di gennaio e febbraio. Rispetto al primo trimestre 2021, nel quale si sono svolti solamente eventi in formato digitale (Sigep EXP e We Are), i ricavi registrano un incremento di 35,6 milioni di euro.

L’EBITDA del primo trimestre 2022 è pari a 7,0 milioni di euro, in aumento di 14,2 milioni di euro rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente dove si attestava ad una perdita di 7,2 milioni. L’EBIT si attesta a 3,0 milioni di euro, in incremento di 14,4 milioni rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente. Il Risultato Prima delle Imposte è di 3,3 milioni di euro, in incremento di circa 15,2 milioni rispetto primo trimestre 2021. Il Risultato del Periodo del Gruppo ammonta a 1,8 milioni di euro, in aumento di 13,7 milioni di euro rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Il Risultato del Periodo di pertinenza degli azionisti della Capogruppo ammonta a 2,2 milioni di euro contro la perdita di 11,2 milioni di euro del primo trimestre 2021, registrando una variazione positiva di 13,4 milioni di euro.

La Posizione Finanziaria Netta al 31 marzo 2022 ammonta a 107,7 milioni di euro, in modesto incremento per 2,1 milioni di euro, rispetto al 31 dicembre 2021. La PFN “monetaria” – che quindi non tiene conto del debito di 26,8 di euro derivante dall’applicazione dell’IFRS 16, degli eventuali debiti finanziari per future put options pari a 5,7 milioni di euro e del mark to market degli strumenti finanziari derivati per 1,9 milioni di euro – si attesta a 73,3 milioni di euro comportando un aumento dell’indebitamento per 3,7 milioni rispetto alla fine dell’esercizio 2021. Alla data odierna il Gruppo dispone di scorte di liquidità a cui si aggiungono linee di credito accordate e non utilizzate per un ammontare complessivo non inferiore a 62 milioni di euro. Il patrimonio netto consolidato al 31 marzo 2022 ammonta a circa 95,9 milioni di euro in aumento rispetto a quello del 31 dicembre 2021 che era pari a 93,4 milioni di euro. La partecipazione registrata durante le manifestazioni di questo primo trimestre e i risultati conseguiti, sia in termini di volumi sia, soprattutto, in termini di mantenimento del pricing applicato, suggeriscono che il periodo più cupo di questa pandemia si possa considerare definitivamente alle spalle. Ulteriori segnali incoraggianti sono desumibili dal comportamento delle autorità governative, le quali proseguono nel processo di graduale dismissione delle restrizioni imposte in precedenza

 Nel periodo immediatamente successivo alla conclusione di alcuni eventi svolti nel primo trimestre sono state applicate politiche di prenotazione anticipata della partecipazione agli eventi del prossimo anno (reeboking) che hanno fatto registrare ottimi risultati permettendo di pianificare gli eventi futuri partendo da una base solida di conferme. I prossimi mesi vedranno il susseguirsi di tutti gli eventi presenti nel portafoglio del Gruppo IEG, incluse le manifestazioni biennali Tecnargilla e IBE, l’unica eccezione riguarda HIT Show che dà appuntamento a febbraio 2023. Alla data odierna si sono conclusi con risultati in linea alle aspettative gli Eventi Organizzati Enada Primavera, Abilmente Primavera, Solar Expo Conference e OroArezzo; anche l’Evento Ospitato Macfrut si è svolto con risultati più che soddisfacienti. In data 27 aprile è stata costituita la società Italian Exihibitin Group Deutschland GmbH, una società di diritto tedesco detenuta al 100% da Italian Exibition Group S.p.A.. La società, con sede a Monaco di Baviera, avrà come principale attività, la ricerca commerciale di Clienti in Germania, per le manifestazioni gestite dalla Capogruppo in Italia e dalle controllate all’estero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte l'attività fieristica nonostante Omicron: Ieg aumenta i ricavi di 35 milioni

RiminiToday è in caricamento