menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Provincia mette 4 milioni per il Piano turistico

La Giunta della Provincia di Rimini approva il Programma Turistico di Promozione Locale 2012. L'importante documento pianifica gli interventi pubblici in un settore strategico per il territorio come è il turismo

La Giunta della Provincia di Rimini approva il Programma Turistico di Promozione Locale 2012. L'importante documento pianifica gli interventi pubblici in un settore strategico per il territorio come è il turismo. Il Piano è l’atto con cui ogni Provincia definisce le priorità per la promozione turistica a livello locale e gli interventi e le attività per la valorizzazione turistica dei proprio territorio individuando le risorse necessarie.

Gli obiettivi strategici della programmazione provinciale del 2012, illustrati dall’Assessore Fabio Galli, sono quelli su cui si è lavorato negli ultimi anni.

1) qualificazione e innovazione di prodotto: significa sostenere l’impresa nel suo percorso di miglioramento competitivo, attraverso strumenti finanziari, quali la LR 40/02, che consentano di essere concretamente vicini a quegli imprenditori che decidono di riqualificare e innovare le proprie strutture, rispetto alla quale si chiede con forza alla Regione che torni ad essere uno strumento annuale di sostegno all’impresa.

2.   Destagionalizzazione: è un obiettivo che continua ad essere prioritario, fondamentale, su cui si è investito con notevoli risultati nel passato e su cui si deve continuare ad investire, con un processo d’innovazione e di diversificazione dell’offerta nella direzione del turismo d’affari, congressuale, di quello sportivo, dei grandi eventi, che ha portato la Riviera di Rimini a essere una destinazione che vive e compete 365 giorni all’anno.

3.   Internazionalizzazione: attivare azioni sui mercati di provenienza della domanda turistica attraverso iniziative dirette e mirate a seconda degli specifici target, senza inutili approcci generalisti, sperimentando formule innovative di sostegno alle società di incoming territoriale e ai nostri operatori privati, basate principalmente su due assunti fondamentali: aree collegate con voli verso l’aeroporto di Rimini, azione promozionale collegata all’effettiva possibilità di acquisto delle offerte commerciali. I risultati 2011 ottenuti sui mercati esteri (+7,1% presenze), la crescita del mercato russo (+37,4% presenze), testimoniamo la bontà del lavoro fatto.

4.   Valorizzazione dell’entroterra: si sta lavorando, insieme ai Comuni e agli operatori privati per costruire, nei fatti, un prodotto turistico entroterra autonomo, vero, in grado di competere sui mercati nazionali ed esteri, un’offerta turistica integrata, che, all’insegna del nuovo brand “Malatesta & Montefeltro”, vada da Montegridolfo a Casteldelci, fondata su risorse  storiche, artistiche, naturali, culturali, paesaggistiche, gastronomiche  che possono divenire, nei fatti, una motivazione e un’occasione di viaggio nel nostro territorio. I dati dei primi sette mesi del 2011, con un complessivo + 21,4% in termini di presenze e con una quota “estero” che ha raggiunto il 31,5%

5.   Potenziamento e ottimizzazione dei grandi eventi: anche per il 2012 si conferma, in linea con le precedenti programmazioni, il sostegno agli eventi di rilievo nazionale ed internazionale della Riviera di Rimini, manifestazioni che costituiscono una componente fondamentale di arricchimento e qualificazione di tutta la nostra offerta turistica, che rappresentano un’occasione e una motivazione autonoma e specifica di visita al nostro territorio, in grado di produrre indubbi e positivi effetti in termini di arrivi e presenze, di destagionalizzazione, ma che, in molti casi, costituiscono anche uno strumento per comunicare su scala nazionale ed internazionale cosa è oggi la Riviera di Rimini.

L’Assessore al Turismo della Provincia di Rimini, Fabio Galli evidenzia: “Il Programma turistico 2012 della Provincia di Rimini evidenzia un investimento complessivo previsto di 3.964.000 euro, di cui oltre il 60% attivato da risorse provinciali, in linea con il budget previsto nel 2011. Queste risorse sono il segno, concreto e tangibile, della volontà di costruire il nostro presente e il nostro futuro attraverso l’attività turistica, da protagonisti, sono il segno, fatto proprio da questa Amministrazione, di una comunità che vuole costruire il proprio destino con le proprie forze, in modo responsabile, senza scaricare su altri i suoi problemi, ma che, allo stesso tempo, chiede l’attenzione che i propri numeri e i  fatturati meritano”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento