Ubisol e Opel Marcar, Rimini punta sulle auto elettriche

Opel Marcar e Gruppo Ubisol hanno siglato un’intesa che si muove nella stessa direzione scelta dalla città, ossia quella di favorire la mobilità sostenibile

Puntare sulla mobilità elettrica e sostenere la diffusione dei veicoli a emissioni zero: questo l’obiettivo del patto siglato tra due importanti realtà imprenditoriali e presentato martedì a Rimini alla presenza del sindaco Andrea Gnassi e dell’assessore all’Ambiente Sara Visintin. Opel Marcar e Gruppo Ubisol hanno siglato un’intesa che si muove nella stessa direzione scelta dalla città, ossia quella di favorire la mobilità sostenibile.

Marcar, concessionaria Opel per la provincia di Rimini, presenta la nuova Opel Ampera – auto elettrica ad autonomia estesa eletta “Auto dell’Anno 2012” - e il Gruppo Ubisol, specializzato in energie rinnovabili, fornisce consulenze gratuite a chi vuol installare un impianto fotovoltaico per rifornire di energia pulita (e gratuita) il suo veicolo elettrico. Martedì sono stati due gli eventi legati alla partnership Marcar-Ubisol: la consegna alla Ubisol della prima Opel Ampera in Emilia Romagna e l’inaugurazione del primo “distributore” per auto elettriche d’Italia con acceso gratuito.

Si tratta di uno spazio dedicato alla ricarica dei veicoli “alla spina”, che oltre a rifornire la flotta aziendale Ubisol, sarà messo gratuitamente a disposizione anche di chiunque abbia una vettura con motore elettrico. Il punto ricarica Ubisol, con tre attacchi a disposizione, è nato a fianco alla sede dell’azienda, a Rimini in via dello Stambecco.

“Bisogna sfruttare il sole, quello che illumina questa bella giornata - ha esordito sorridendo il sindaco Gnassi in piazza Cavour a Rimini - Quello stesso sole che ha fatto le fortune della Rimini balneare e che ora è uno dei fattori più importanti della nuova economia, una strada di successo che premia le aziende come la Ubisol, che investono interpretando i cambiamenti in atto. Rimini, anche in questa fase storica, si pone all’avanguardia. E’ con piacere che oggi ci troviamo a fare da testimoni all’unione di due importanti realtà riminesi come Ubisol e Opel Marcar, due imprese che hanno unito le loro forze per proporre una nuova idea di sviluppo, quella basata sulle auto elettriche e sulla mobilità sostenibile. E’ significativo, inoltre, che la Ubisol inauguri oggi il ‘distributore solare’, ossia un punto di ricarica per veicoli a emissioni zero alimentato da pannelli fotovoltaici, con accesso gratuito per chiunque abbia un mezzo spinto da motori elettrici”.

Per quel che riguarda le pubbliche amministrazioni, l’assessore Visintin ha ricordato che “è in piena attuazione il progetto regionale ‘Mi muovo elettrico’, un’iniziativa che prevede l’installazione di punti di ricarica per i veicoli elettrici in cinque città dell’Emilia-Romagna, tra cui Rimini”. “La Opel ha puntato molto sul progetto di auto elettrica, e la dimostrazione è che Ampera è stata eletta Auto dell’anno 2012 - ricorda Marco Ciavatta, titolare della concessionaria Opel Marcar di Rimini – Ampera offre l’importante vantaggio di essere elettrica ad autonomia estesa, cioè permette di viaggiare ad emissioni zero fino a circa 80 km e poi, nel caso non si abbia tempo e possibilità di ricaricare le batterie, si continua nel proprio viaggio grazie ad un motore generatore a benzina che produce elettricità per il motore elettrico. Ciò elimina quella che è l’ansia da autonomia delle vetture solo elettriche e permette di viaggiare nei centri abitati ad emissioni zero, ma anche effettuare lunghi viaggi fuoriporta grazie ad una autonomia totale di quasi 600 km. A ciò si aggiungono prestazioni entusiasmanti con 370Nm di coppia, 150CV e 0-100 in soli 9 secondi. Siamo orgogliosi della nostra Ambasciatrice Opel e della circostanza che la prima Ampera in Emilia Romagna, e una delle prime in Italia, sia stata consegnata proprio qui a Rimini, al Gruppo Ubisol”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento