Rimini, automobilisti disattenti alle gomme. Ma c'è la soluzione per risparmiare

Alla guida con gomme non conformi alla carta di circolazione, a volte troppo lisce e usurate e, spesso, senza aver effettuato la obbligatoria revisione del veicolo

È questo il quadro poco confortante che arriva dai risultati delle campagne di sicurezza stradale che, nel corso degli anni, sono state avviate grazie alla collaborazione tra  il Ministero dell’Interno, Servizio Polizia Stradale, le Associazioni di Produttori e Rivenditori di pneumatici. La tredicesima edizione si conclude proprio in questi giorni, e si è concentrata per la precisione in Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Toscana, Veneto e Sicilia, finite al centro di oltre 10 mila controlli su strada da parte delle forze preposte. Una turnazione che ha interessato anche la provincia di Rimini, coinvolta dal campione di due anni fa, con risultati, anche in questo caso, poco soddisfacenti.

Anche a Rimini poca attenzione. L'unico dato positivo che emerge dai controlli effettuati a Rimini riguarda quello della circolazione con le gomme in lisce: se, infatti, la media regionale di chi monta pneumatici usurati è pari al 3,3%, in provincia questa quota scende all'1,46%. In pratica, già con queste premesse si può ridurre il rischio di tamponamento, l'incidente più diffuso sulle nostre strade, spesso causato dall'allungamento dello spazio di frenata provocato anche da un battistrada non più performante. Meno ottimistici invece i riscontri ottenuti sulla conformità delle gomme alla carta di circolazione, che a Rimini tocca una delle punte massime dell'intera Emilia Romagna, così come quelli sulla mancanza di manutenzione e delle revisioni obbligatorie: si tratta di due aspetti apparentemente slegati tra loro, ma che invece sollevano il problema dei costi economici.

Niente spese pazze. La ricerca del risparmio a tutti i costi, infatti, rischia di tramutarsi nell'aumento degli elementi che generano pericoli alla circolazione, a cominciare appunto dai tentativi di ridurre le spese relative alle gomme dell'auto, evitando di sostituire coperture vecchie, saltando gli appuntamenti con le revisioni o, addirittura, sostituendo le gomme puntando solo al costo inferiore. Quando si tratta di sostituire uno pneumatico, infatti, l'esborso minimo si avvicina intorno ai 70 euro, una quota che spesso si rivela proibitiva per tasche già provate da altre spese; ecco perché, anche in Italia, si sta diffondendo un nuovo canale di vendita, quello dell'online.

Buon prezzo senza rinunce. Anziché limitarsi a chiudere entrambi gli occhi e scegliere solo il prodotto meno caro, grazie alle vetrine virtuali come Euroimport Pneumatici è possibile acquistare prodotti di buona qualità con sconti molto vantaggiosi rispetto ai canali tradizionali; in genere, i prezzi degli pneumatici proposti dal portale torinese, ad esempio, sono più bassi almeno del 30 per cento nei confronti dei negozi fisici, nonché tra i più convenienti dell'intero panorama web nostrano. Ma i vantaggi non si fermano qui, per l'automobilista: su Euroimport è infatti possibile scegliere il nuovo treno di pneumatici in un magazzino formato da oltre 25 mila modelli, una vastità impensabile nel "mondo reale", tra marche famose e brand più emergenti, così da poter offrire una soluzione per tutte le esigenze e tutte le situazioni economiche. La consegna, inoltre, arriva direttamente a domicilio in tempi brevi, in ogni parte d'Italia, e viene offerta anche la possibilità di spedire il prodotto acquistato presso un gommista di fiducia, che provvederà al montaggio effettivo.

Alcuni esempi. Per capire davvero e toccare con mano (anzi, col mouse) il vantaggio di questo canale di vendita, vediamo insieme alcune offerte attualmente presenti sul sito di Euroimport Pneumatici, confrontando il prezzo degli pneumatici qui proposti con quello di altri portali. Il primo modello conveniente è il noto Continental ECO 5 di dimensione 165/65 R 14 79 T, venduto a 42,60 euro contro gli oltre 50 euro della concorrenza; stessa convenienza anche per chi sceglierà la gomma Hankook Ventus Prime 3 K125, nella misura 225/45 R 17 94 W, che a 73,14 euro consente di risparmiare almeno 10 euro sul prezzo ritrovabile altrove; infine, chi volesse lanciarsi alla scoperta di marche diverse potrebbe orientarsi sugli pneumatici cinesi della Double Star DS810 in dimensione 225/45 R 18 91 W, proposti a 41,94 euro contro i 50 euro di media degli altri siti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

POLSTRADA2-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento