Elezione di Emma Petitti, Confesercenti chiede misure urgenti per i danni da "coronavirus"

Speriamo nel recupero di una situazione di normalità di cui il sistema economico del territorio ha assolutamente bisogno

Da Confesercenti della Provincia di Rimini le congratulazioni e i complimenti a Emma Petitti per la sua elezione a presidente dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna. “Conosciamo la competenza e l'esperienza di Emma Petitti e siamo sicuri che saprà rivestire il ruolo di presidente del consiglio regionale con grande equilibrio e imparzialità - afferma Fabrizio Vagnini, presidente Confesercenti provinciale Rimini -. A lei e ai componenti dell'Assemblea vanno i nostri i migliori auguri di buon lavoro, fiduciosi che vi sarà attenzione per la Romagna e collaborazione per il raggiungimento di obiettivi comuni”.

Vagnini auspica che al più presto l’Assemblea inizi il proprio lavoro e la nuova Giunta assuma la piena operatività per superare l’emergenza da coronavirus. “Speriamo nel recupero di una situazione di normalità di cui il sistema economico del territorio ha assolutamente bisogno. A questo proposito Confesercenti ha inoltrato una serie di suggerimenti e richieste urgenti per cercare di dare risposte alle imprese del turismo, del commercio e dei pubblici esercizi che sono in grande difficoltà e a rischio di sopravvivenza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Misure urgenti da adottare immediatamente sono quelle fiscali, come la sospensione dei versamenti tributari e contributivi e degli adempimenti tributari; la proroga della scadenza delle rate relative alla riscossione da parte dell’Agenzia delle Entrate e quella dei termini per la presentazione dei ricorsi, memorie o altri atti del contenzioso tributario e per gli accertamenti con adesione; rendere detraibile per i cittadini italiani lo svolgimento di periodi di vacanza in Italia. Tra le misure non fiscali, la moratoria/sospensione dei rimborsi di ogni tipologia di finanziamento (mutui bancari in primis) e allungamento della loro durata; procedure abbreviate di accesso agevolato ai Fondi di Garanzia e istituzione di un fondo per rimborsi di servizi pre-acquistati (come le agenzie di viaggio per le prenotazioni delle gite scolastiche); la sospensione del pagamento delle utenze; utilizzo dei fondi strutturali finalizzati alla coesione economica fra i territori. Infine le misure di sostegno all'occupazione: ammortizzatori sociali in deroga per tutte le imprese non coperte dagli ammortizzatori ordinari, straordinari e dal Fondo Integrativo di Solidarietà, semplificando al massimo la procedura e senza necessità di accordo sindacale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

  • Un ristorante del Riminese premiato da TripAdvisor: "Il locale è riconosciuto come un'eccellenza"

  • Sigilli al ristorante per maxi frode fiscale, evasi 1,3 milioni di euro e trovati 16 lavoratori in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento