menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei punti luce a led già installato a Rimini Fiera negli anni scorsi

Uno dei punti luce a led già installato a Rimini Fiera negli anni scorsi

Rimini Fiera sempre più green: più luce, minor consumo energetico

Con la sostituzione di centinaia di punti luce tradizionali con nuovi proiettori a led di ultima generazione, la SpA riminese riduce l’utilizzo annuo di energia elettrica di un quantitativo pari al consumo medio di circa 40 famiglie

Più attenzione allo sviluppo sostenibile, minor consumo energetico. Il tutto unito a notevoli risparmi economici. Con l’installazione di luci a led di ultima generazione Rimini Fiera, forte della sua vocazione “green”, ha deciso di puntare su nuove tecnologie più attente alle ricadute ambientali. A gennaio di quest’anno la SpA riminese, proseguendo in un percorso già avviato da alcuni anni, ha sostituito 280 proiettori tradizionali agli ioduri metallici da 440 watt ognuno, con nuovi proiettori a led della potenza di 125 watt, ottenendo una riduzione complessiva di oltre 120.000 kWh annui di energia elettrica, che corrispondono al consumo medio di circa 40 famiglie e una contestuale diminuzione di oltre 60 tonnellate di anidride carbonica emesse in atmosfera.

“I nuovi proiettori sono stati inseriti nel circuito di illuminazione di sicurezza e sono realizzati “su misura” per i nostri padiglioni – spiega il direttore tecnico, Nazario Pedini – consentendoci sia di mantenere una luminosità adeguata alla normativa vigente, sia di illuminare i padiglioni in modo più uniforme rispetto al passato”. Da quest'anno, quindi, un proiettore su quattro che illumina i padiglioni è dotato di tecnologia led. Un’ulteriore opera nella direzione del risparmio energetico e degli investimenti green fatti da Rimini Fiera in questi anni. “La riduzione di potenza installata, di oltre il 70% - conferma l’energy manager Mirco De Silvestri - consente di risparmiare energia elettrica e di rientrare dell'investimento in circa 4 anni. Inoltre, anche la manutenzione scemerà notevolmente, poiché nei punti luce la vita media passerà dalle circa 20.000 ore delle vecchie lampade alle 60.000 stimate per le nuove”. La ditta che ha fornito i proiettori è la Litek di Poggio Torriana, in provincia di Rimini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento