menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La V Commissione approva le linee di Bilancio della Rimini Holding

E’ solo una delle scelte, licenziate martedì mattina, con otto voti favorevoli quattro contrari e due astensioni, dalla V Commissione Consiliare “Bilancio, Finanze, Economia e Servizi al Cittadino”

Sarà tra il 15 e il 30% la riduzione dell’attuale compenso degli amministratori della holding e delle cinque società controllate dalla stessa come “Amir s.p.a.”, “Anthea s.r.l.”, “C.A.A.R. s.p.a. consortile”, “Rimini Reservation s.r.l.” e “Servizi Città s.p.a.”. E’ solo una delle scelte, licenziate martedì mattina, con otto voti favorevoli quattro contrari e due astensioni, dalla V Commissione Consiliare “Bilancio, Finanze, Economia e Servizi al Cittadino” riunitasi questa mattina per l’esame della proposta di Bilancio di previsione 2012-2014 di "Rimini Holding spa".

Una misura che partirà dal 1° gennaio 2012, alla luce delle esigenze di economicità degli organi, delle effettive complessità organizzative e delle conseguenti responsabilità, e, non da ultimo, della natura “pubblica” dell’incarico conferito da intendersi anche quale “servizio alla collettività” che porterà ad un risparmio di circa 70.000 euro. A questa, nelle linee guida del Bilancio di previsione 2012-2014 di "Rimini Holding spa." si aggiungono altre azioni, come la sostituzione dei consigli di amministrazione di alcune (“Amir s.p.a.”, “Anthea s.r.l.”) delle suddette cinque società controllate con la figura dell’amministratore unico a partire dal prossimo rinnovo.

Tra le misure previste dalla delibera inoltre: l’allineamento dell’importo unitario dei gettoni di presenza dei consiglieri di amministrazione delle cinque società controllate all’importo di 150 euro per seduta a decorrere dal 1° gennaio 2012, e il riequilibrio, nell’arco di un triennio, dei conti delle società controllate. Il bilancio di previsione 2012-2014 di Rimini Holding s.p.a., una volta approvato dal socio unico Comune di Rimini, sarà approvato dall’assemblea dei soci della società - convocata per il 23/12/2011 - che conseguentemente autorizzerà l’amministratore unico della stessa al compimento delle operazioni previste.

“Coerentemente con l’obiettivo che la nostra Amministrazione persegue in merito al contenimento dei costi – ha detto l’assessore alle Risorse finanziarie Gian Luca Brasini – si è deciso di operare una sostanziale riduzione dei compensi degli amministratori delle nostre partecipate. Approvando le linee guida della Holding per il triennio 2012 – 2014, abbiamo voluto lanciare un segnale chiaro in un contesto di grande difficoltà economica per operare verso una gestione oculata e attenta della cosa pubblica. Una decisione – e ne son lieto – che ha visto la condivisione degli obiettivi anche da parte degli stessi amministratori delle società partecipate.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento