menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimini scommette sul fotovoltaico, entro l'estate impianti attivi in 11 scuole

Approvato dalla giunta riminese il primo stralcio di attuazione del progetto di solarizzazione degli edifici scolastici comunali che prevede l'installazione di 32 impianti fotovoltaici per la copertura del 15-20% dei loro consumi

Saranno avviati entro l'estate per concludersi prima della riapertura delle scuole i lavori per la realizzazione dei primi impianti fotovoltaici su 11 scuole riminesi. La Giunta comunale ha infatti approvato nella seduta di martedì il primo stralcio di attuazione del progetto di solarizzazione degli edifici scolastici comunali che prevede l'installazione di 32 impianti fotovoltaici per la copertura del 15-20% dei loro consumi energetici.

Con la prima fase del progetto, che sarà affidata ad Anthea, si realizzeranno 11 impianti sulle scuole elementari Celle, Boschetti Alberti, G.B. Casti, Ferrari, F. Casadei, Montessori, Padulli e San Salvatore ed alle scuole medie Panzini, Alighieri e Bertola per una potenza complessiva di circa 130 kWp, che si andrà ad aggiungere ai 50 kW già installati presso gli orti delle Celle, la scuola media Fermi e i poli per l'infanzia di Viserba e via di Mezzo.

In questi mesi l'Amministrazione ha ripreso il progetto degli impianti fotovoltaici nelle scuole rivedendolo alla luce delle modifiche adottate dal conto energia e portando a compimento l'iter per la progettazione esecutiva e la conseguente realizzazione degli impianti.

I lavori saranno avviati da Anthea entro l'estate e si concluderanno entro l'autunno 2012 onde evitare di interferire con le attività scolastiche. L'installazione dei pannelli fotovoltaici sarà anche l'occasione per effettuare interventi manutentivi alle coperture degli stessi edifici scolastici e porteranno un beneficio economico alle casse comunali, nel corso dei 20 anni, di circa 110.000 euro attuali. In ogni scuola sarà installato un monitor per visualizzare l'energia prodotta dall'impianto e rendere partecipi gli studenti al progetto, come già attuato con le campagna europea di etichettatura delle scuole DISPLAY. L'energia prodotta dagli impianti fotovoltaici comunali raggiungerà così i 215.000 kWh/anno pari al consumo medio annuale di 54 famiglie.

Gli impianti realizzati da Anthea saranno finanziati attraverso il conto energia e un contributo regionale del 8% previsto dal Piano-Programma “Rimini per Kyoto” che prevede la realizzazione anche di 4 impianti solari termici sugli impianti sportivi (stadio del Baseball, R. Neri, Palazzetto dello sport). Con queste azioni si dà il via all'attuazione al suddetto programma che prevede anche l'allaccio di 11 edifici comunali alla rete di teleriscaldamento ed all'efficientamento del Palazzo di Giustizia.

Nel corso del 2011 si è proseguito, sempre in collaborazione con Anthea, anche con le metanizzazioni degli edifici comunali (Scuola Materna “Il Borgo” e Scuola Elementare Villaggio Nuovo) già avviate nel 2008 (Scuola Media D. Alighieri e Scuola Elementare Boschetti Alberti), per ridurre le emissioni di PM10 causate soprattutto dagli impianti a gasolio.


Questo progetto è il primo passo verso il completamento del progetto Piano – Programma “Rimini per Kyoto verso il 3x20”, che è uno dei cardini del Piano di Azione per l'Energia Sostenibile che definirà le azioni da mettere in campo nei prossimi 8 anni per l'attuazione di quanto sottoscritto col Patto dei Sindaci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento