Benzina alle stelle, Rimini sperimenta i distributori elettrici

Mentre la benzina sale oltre i due euro al litro, a Rimini si sperimentano le nuove forme di mobilità, a partire da quella elettrica.

Mentre la benzina sale oltre i due euro al litro, a Rimini si sperimentano le nuove forme di mobilità, a partire da quella elettrica. In città stanno per arrivare le colonnine di ricarica per i veicoli elettrici, che verranno installate in diversi punti del centro e della zona mare grazie all’accordo tra Comune ed Enel, nell’ambito di un progetto della Regione Emilia-Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad annunciare i passi che la capitale europea del turismo sta per compiere sono stati, nel corso del convegno “Rinnovabili e mobilità elettrica”, l’assessore all’Ambiente Sara Visintin e Fabio Formentin, il dirigente del Servizio mobilità urbana e trasporto locale della Regione Emilia-Romagna che sta curando il progetto Mi muovo elettrico. Una decisione che ha raccolto il plauso di Rossella Muroni, direttrice nazionale di Legambiente, arrivata a Rimini per presenziare all’appuntamento con gli European Solar Days.

D’altra parte, una città che ha basato le sue fortune sul sole (quello amato dai turisti), non poteva che immaginare un futuro legato a una mobilità spinta dall’energia solare (quella che fa funzionare gli impianti fotovoltaici). Un’idea che oggi è sembrato prendesse forma, grazie alla tappa romagnola degli European Solar Days, la grande manifestazione sull’energia solare che coinvolge 18 nazioni del Vecchio Continente e che in Italia è sostenuta da Legambiente.

Proprio l’associazione ambientalista ha organizzato a Rimini giovedì, che ha avuto come sede il Palazzo del Turismo e il Parco Fellini. Mentre nella palazzina Roma si è tenuto il convegno “Rinnovabili e mobilità elettrica”, vicino al Parco Fellini è stato possibile mettersi alla guida di diversi modelli di auto elettriche, provando di persona la sensazione di muoversi a costo e a emissioni zero. La giornata riminese dei Solar Days è stata presentata da Legambiente con il patrocinio del Comune di Rimini e in collaborazione con il Gruppo Ubisol, azienda riminese specializzata in rinnovabili, che ha messo a disposizione per i test drive, aperti a tutti i cittadini, le sue auto elettriche: le Fiat 500, le Smart e le Opel Ampera. Una nuova forma di mobilità che ha riscosso grande successo: dalle 9 del mattino alle 14 si sono alternati alla guida non solo automobilisti curiosi di verificare le caratteristiche delle nuove green cars, ma anche tanti amministratori pubblici, che vedono nei veicoli elettrici un’opportunità finalmente reale per poter dotare le flotte degli enti locali di auto non inquinanti e con costi di utilizzo e di manutenzione estremamente ridotti.

Al convegno, coordinato da Barbara Semprini Cesari (responsabile Legambiente Rimini), sono intervenuti: Rossella Muroni (direttrice Legambiente Nazionale), Sara Visintin (assessore all’Ambiente di Rimini), Lorenzo Frattini (presidente Legambiente Emilia-Romagna), Fabio Formentin (Servizio mobilità urbana e trasporto locale Regione Emilia-Romagna), Francesco Rinaldi (amministratore delegato Ubisol) e Mauro Bulgarelli (presidente “Sì alle Rinnovabili, No al nucleare”).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

Torna su
RiminiToday è in caricamento