rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Economia

Riparte la "caccia" a camerieri e personale d'hotel, in provincia una primavera con 17 mila assunzioni

Nel 70% dei casi viene richiesta esperienza professionale specifica o nello stesso settore, ma in 52 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati

Le previsioni occupazionali: per il trimestre marzo-maggio 2023 le imprese hanno programmato complessivamente 27.650 nuovi ingressi nelle province di Forlì-Cesena e Rimini, di cui 7.110 nel solo mese di marzo. Per aiutare gli studenti a comprendere il territorio e a strutturare gli obiettivi professionali personali su basi solide, in modo divertente e coinvolgente, la Camera di Commercio ha ideato GiocaLavoro, l'origami indovino, nuovo strumento didattico e divulgativo nella modalità del gioco, per i ragazzi a partire dalle medie.

Gli ingressi (entrate per assunzioni e attivazioni di forme di lavoro flessibile) previsti nelle province di Forlì-Cesena e Rimini per il trimestre in corso sono 27.650, secondo Excelsior Informa, il Bollettino mensile con orizzonte trimestrale sui fabbisogni occupazionali delle imprese industriali e dei servizi, realizzato da Unioncamere, Anpal e dalle Camere di commercio italiane.

Su base nazionale, gli ingressi previsti nel mese di marzo sono 418.000, di cui il 9,2% (38.500) in Emilia-Romagna, incidenza stabile. Il 18,5% del dato regionale, pari a n. 7.110 ingressi previsti, attiene all’area di competenza della Camera di commercio della Romagna, in crescita rispetto a febbraio di 2,4 punti percentuali. L’incidenza dei contratti a tempo determinato sale all’83% per Rimini (+3%) e scende al 78% per Forlì-Cesena (-2%).

Per quanto riguarda le entrate i 5 principali settori di attività, in valore assoluto, risultano i Servizi di alloggio/ristorazione/turismo e il Commercio (invertiti al primo e secondo posto a Rimini e Forlì-Cesena), i Servizi alle persone (che avanzano di un posto) e le Costruzioni, i Servizi operativi e di supporto alle imprese e alle persone (Rimini) e Servizi di trasporto, logistica e magazzinaggio (Forlì-Cesena).

Per la provincia di Rimini, l’indagine rileva 3.850 assunzioni previste per il mese di marzo, con una variazione sullo stesso mese 2022 di +1.050 unità, e 17.050 per il trimestre marzo-maggio, con una variazione sull’analogo periodo dello scorso anno di +5.920 unità.

Le entrate previste si concentrano nel settore servizi (79%), che comprende commercio, alloggio e ristorazione, servizi alle imprese e alle persone, e per il 73% nelle imprese con meno di 50 dipendenti. Nel mese di marzo, una quota pari al 27% delle assunzioni previste riguarderà giovani con meno di 30 anni, mentre il 19% delle imprese prevede di assumere personale immigrato. Nel 70% dei casi viene richiesta esperienza professionale specifica o nello stesso settore, ma in 52 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte la "caccia" a camerieri e personale d'hotel, in provincia una primavera con 17 mila assunzioni

RiminiToday è in caricamento