menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ristori per bar e ristoranti, le domande si fanno alla Camera di commercio: le informazioni

Per la prima volta queste risorse verranno gestite dalle Camere di commercio competenti per i rispettivi territori

La Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini ha pubblicato il bando per il sostegno ai pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, con il quale vengono assegnate le risorse stanziate dalla Regione Emilia-Romagna, ai sensi del decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157 “Ulteriori misure urgenti connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19”.

Si tratta complessivamente di circa 21 milioni di euro che sono stati destinati a livello regionale per i ristori a favore dei pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande (ristoranti, bar, pub, osterie etc.) colpiti dagli effetti dei recenti provvedimenti per il contenimento della pandemia. Per la prima volta, grazie ad un'intesa tra Regione e l'Unione regionale delle Camere di commercio dell'Emilia-Romagna, queste risorse verranno gestite dalle Camere di commercio competenti per i rispettivi territori. Beneficiari dei contributi sono le imprese, aventi qualsiasi forma giuridica, con codice ATECO primario 56.10.11 o 56.3, regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese (nella provincia di Forlì-Cesena sono oltre 2000 e nella provincia di Rimini sono oltre 2.600 ), in data antecedente al 1 novembre 2020. Le imprese devono risultare attive alla data di apertura del bando (20 gennaio 2021), non devono avere cessato l’attività alla data del provvedimento di liquidazione del contributo e devono avere almeno un'unità locale aperta al pubblico in Emilia-Romagna.

Il requisito principale, coerentemente agli obiettivi dei provvedimenti che hanno stanziato le risorse, è che le imprese richiedenti abbiano avuto un calo del fatturato medio nel periodo ricompreso tra il 1 novembre e il 31 dicembre 2020 pari o superiore al 20% rispetto allo stesso periodo del 2019 ovvero, a prescindere dal fatturato, siano state attivate nel periodo dal 1/1/2020 al 1/11/2020.

Tutte le domande considerate ammissibili che, oltre a presentare le suddette caratteristiche, dichiarano anche la sussistenza dei requisiti sostanziali indicati nel bando e il cui DURC risulterà regolare, avranno diritto a un contributo di eguale entità che varierà a seconda del numero delle domande ammesse e che non potrà comunque superare i 3.000,00 euro.  Le domande di contributo dovranno essere presentate a partire dalle ore 10 del giorno 20 gennaio 2021 e fino alle ore 10 del giorno 17 febbraio 2021 esclusivamente per via telematica, attraverso la piattaforma restart (https://restart.infocamere.it) le cui modalità di accesso e di utilizzo vengono illustrate di seguito. Non sono ammesse domande presentate con altre modalità. L'accesso al sistema informatico per la presentazione della domanda potrà essere effettuato tramite identità digitale SPID oppure tramite Carta Nazionale dei Servizi (CNS) con PIN dispositivo.

Tutte le informazioni sul bando e le modalità di partecipazione sono disponibili sul sito della Camera di commercio della Romagna, www.romagna.camcom.it, nella sezione: promuovi l’impresa/sportello imprese/ Bando per il sostegno ai pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arco d’Augusto, storia di uno dei simboli di Rimini

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Impennata di nuovi positivi, il riminese verso quota 300

  • Cronaca

    A San Marino partita la vaccinazione Covid con lo Sputnik V

  • Cronaca

    Blitz nell'ex nuova Questura, trovati a bivaccare negli stanzoni abbandonati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento